Undici gol e si parte per Carpi

0
571

Lecce allieviPomeriggio estivo al “Via del mare” per l’ultimo allenamento prima della partenza per le lande carpigiane; per l’occasione il tecnico bergamasco, ha scelto di far disputare ai suoi una partitella, in famiglia, contro la formazione Allievi allenata da Marino.

Pochi tifosi sugli spalti, circa cinquanta persone compresi i genitori dei ragazzi in campo.

Indicazioni chiare quelle che il “Baffo” lancia ai suoi, giocate semplici e veloci e aggressività a centrocampo sui portatori di palla. Il modulo è il solito “Gustinettiano” 4-3-1-2.

Gli undici iniziali del Lecce sono quelli che hanno battuto l’Entella domenica: Benassi saracinesca, il ritrovato Tomi a sinistra, Diniz a destra, Esposito e Martinez centrali con Memushaj, Vanin e Giacomazzi a centrocampo, Bogliacino a disegnare gioco dietro alle punte Jeda e Chevanton, apparsi entrambi in gran spolvero.

 Nel secondo tempo, invece, spazio a Bleve tra i pali, Kalombo, Ferrario, Vinicius, Fatic in difesa, De Rose, Tundo, Guastamacchia a centrocampo, Falco a fare il “Bogliacino”, e in avanti Chiricò e Foti.  

 Il “Che” ha giocato poco più di mezz’ora per poi lasciare il posto a Chiricò. Trenata minuti in cui è andato a segno due volte su azione e una su rigore; Memushaj, Esposito, Chiricò (2), Foti (2), e Ferrario, sono gli altri marcatori. Undici gol a zero quindi per i “grandi” di casa.

Si è rivisto in prima squadra il giovane Kalombo che dopo delle ottime prestazioni era stato riportato in “Primavera”, ed è singolare come Gus abbia provato Falco sempre dietro le punte e Chiricò come mezza punta; addio certo ormai alle due fasce, il tecnico predilige un gioco che non si sviluppi prevalentemente sulle corsie laterali, ma sta insistendo con il gioco centrale e verticalizzazioni con l’inserimento dei terzini, forse meno spettacolare ma molto più cauto, semplice ed attento.

 Domani mattina la squadra partirà, per poi allenarsi nel pomeriggio, in Emilia.

 {loadposition addthis}

 

 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleAnisakis Simplex : il parassita è sempre in agguato
Next articleJeda: “Sarà una guerra”