Le atmosfere country degli Ananda Day al New Sounds Music Contest

0
357

Chiara Triggiani

Novoli (Le) – Domenica 22 febbraio il palcoscenico dell’Area 51 di Novoli (Le), dove si svolgerà la quarta tappa del New Sounds Music Contest, organizzato dalla TFKL Records, ospiterà anche atmosfere un po’ country, grazie all’energia positiva degli Ananda Day. Sono una formazione di Lecce, che si esibirà in acustico (chitarra, violino e voce), e noi di Paisemiu.com li abbiamo incontrati per saperne di più sul loro percorso musicale e sulle loro sensazioni a pochi giorni dall’esibizione.

Come e quando nasce il vostro gruppo? Tracciate una breve storia del vostro percorso musicale

Gli Ananda Day nascono nel2003 da un’ idea di Francesco Isha (compositore e autore), in collaborazione con Alessio Galantini (compositore e autore).  Nel 2010 entra a far parte del gruppo la cantante Chiara Triggiani e, dall’incontro tra esperienze diverse e progetti comuni ,nasce il nostro sound, fatto di melodie e ambienti musicali raffinati che passano dal pop al rock melodico, dal country alla canzone d’autore. Collaborano con noi, da diversi anni, i chitarristi Marcello Zappatore e Alessandro Contino, e di recente il violinista Peppe Giannuzzi.

Da dove deriva il nome del gruppo?

Il nome Ananda Day è composto da due parole di lingue differenti, Ananda è una parola in sanscrito (la prima lingua parlata sulla Terra) e la parola Day, inglese che è la lingua più parlata al mondo. Insieme vogliono significare “Giorno di pace”, ovvero quel giorno di pace che ognuno cerca e dovrebbe trovare per se stesso.

AnandadayQuali brani presenterete sul palco dell’Area 51?

Sul palco dell’Area 51 porteremo 7 brani inediti: Riprendo il cielo, Time, Una nuova realtà, Cambiare si può, Nobody, Acqua pura e You are my life. Gli autori dei brani sono Francesco Isha e Alessio Galantini, e ogni nostro brano vuole trasmettere un messaggio particolare, uno spunto per far riflettere la gente su ciò che ci circonda, come tematiche sociali e ambientali, ma anche su noi stessi, sull’essere umano e su argomenti quali l’indifferenza e l’amore. Per questo concorso vogliamo mostrare la bellezza della musica nella sua forma più semplice, e per questo motivo abbiamo deciso di esibirci in chiave acustica, solo con chitarre, violino e voce, per trasmettere al meglio ciò che siamo e soprattutto i messaggi che vogliamo trasmettere. Il gruppo sostiene attivamente l’agricoltura biologica e il sostegno del territorio, e collabora con l’Associazione S.U.M (Stati Uniti del Mondo) nella campagna “Puglia libera da OGM..

Qual é il palcoscenico più bello dove avete suonato finora? Qual è quello su cui sperate di suonare prima o poi?

Non è facile trovare spazio per suonare i propri inediti, questo è uno dei motivi per il quale abbiamo deciso di partecipare a questo contest. Tra le manifestazioni che ricorderemo di più sicuramente “AreRock” a Barletta, e il live in diretta su radio “Ciccio Riccio”. Per il futuro, puntiamo in alto, senza porci un vero limite, puntiamo semplicemente ad arrivare ai giovani.

Quali sono i vostri gusti musicali? Cosa vi piace ascoltare?

Ci piace ascoltare ogni tipo di musica, ma il country resta il nostro preferito, soprattutto di Chiara, che è una grande appassionata di questo genere.

Come vi vedete da qui a dieci anni?

Sempre immersi nella musica e in ciò che ci piace fare, e al fianco di giovani sempre più consapevoli.

Salutateci con un vostro motto, una frase che vi caratterizza

Una frase che è anche il titolo di una nostra canzone, e cioè “ Cambiare? Si Può!

Contest Area 51

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNovoli, la Giunta Marzo perde pezzi
Next articleNovoli, celebrando la “Giornata del Pensiero” il C.N.G.E.I. spegne le sue prime 40 candeline