Regione Puglia, Manca su classifiche LEA: “La sanità pugliese ancora in piena emergenza”

0
296

Di seguito, una nota di Luigi Manca, consigliere regionale del Movimento Schittulli-Area Popolare e vicepresidente della III Commissione Sanità.

Luigi Manca Medico“Le classifiche inerenti i Livelli Essenziali di Assistenza erogati ai cittadini nelle Regioni italiane a statuto ordinario fotografano impietosamente lo stato della sanità pugliese, che non può e non deve certo accontentarsi del lieve miglioramento registrato nel 2014 rispetto all’anno precedente, dal penultimo al quintultimo posto.

Le carenze e le emergenze registrate in gran parte degli indicatori devono rappresentare un punto di partenza per un’azione incisiva e marcata di discontinuità col recente passato, non più rinviabile; e offrono alla nuova amministrazione un chiaro indirizzo operativo relativo alle priorità da affrontare (nell’interesse della comunità e di tanti professionisti pur validi mortificati e penalizzati dal contesto in cui sono costretti quotidianamente a lavorare), anche per arginare la mobilità passiva che poi amplifica il divario con altre realtà meglio organizzate e più efficienti.

Un impegno necessario e doveroso, anche per l’impatto dei nuovi tagli annunciati – che imporranno un utilizzo delle poche risorse disponibili all’insegna della lotta senza tregua agli sprechi – e della normativa europea che determinerà  lo stop a una turnazione selvaggia del personale medico, e inevitabilmente comporterà ulteriori disagi ed emergenze in gran parte delle strutture sul territorio, considerata la diffusa e generalizzata carenza di personale”. 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleTrepuzzi, mobilitazione popolare per dire STOP ai botti di capodanno
Next articleDistretto culturale tra primati e competitività