Porto Cesareo, si dimette la consigliera Anna Peluso e l’Amministrazione inizia a vacillare

0
1158

PelusoPorto Cesareo (Le) – Nuovo scossone stamane a Palazzo di Città. Di qualche ora, infatti, le dimissioni protocollate da Anna Peluso, consigliera di minoranza candidata a Sindaco nella ultima tornata elettorale per la lista civica “Albachiara”.

Si conclude anche per lei questa esperienza politica, che l’ha vista protagonista dell’opposizione all’attuale amministrazione presieduta dal Sindaco Salvatore Albano.

La consigliera Peluso è stata preceduta, prima da Pietro Falli e poi da Eugenio Colelli, consiglieri di maggioranza che appena qualche mese fa hanno deciso di interrompere il viaggio cominciato per la lista “Progetto futuro”.

Oggi, queste nuove dimissioni preoccuperebbero non poco gli attuali amministratori, sulle cui “fragili” spalle graverebbero le sorti della marina ionica. Ricordiamo infatti che la Giunta comunale attualmente è composta dai consiglieri di maggioranza Paola Cazzella, Silvia Tarantino, Gigi Baldi, Peluso Nicola, dal sindaco Salvatore Albano e dal consigliere di minoranza Giuseppe Calcagnile, che poco prima della stagione estiva, accettando la surroga, rappresenta la lista Foscarini.

Ora se nessuno della lista “Albachiara” dovesse accettare di prendere il posto della consigliera Peluso, l’attuale amministrazione rischierebbe di decadere.

La lettera

 – Al Sindaco

 

– Al Presidente del Consiglio Comunale

di Porto Cesareo

 

Dopo un’attenta riflessione, a malincuore, intendo porre termine al mandato di Consigliere Comunale che ho avuto l’onore di ricevere nel maggio 2011 con la lista ALBACHIARA.

 

Porto Cesareo ha bisogno di regole certe, di serenità, di opportunità lavorative, e servizi che possano far migliorare le condizioni di vita dei suoi cittadini.

 

Purtroppo, nonostante le ripetute dichiarazioni di questa amministrazione comunale, ormai chiaramente stanca, affaticata, sfiduciata, priva di idee e di energia, incapace di guidare Porto Cesareo verso il benessere, ci troviamo ancora senza una rete fognante, un piano comunale delle coste, un piano del traffico, un valido Piano Urbanistico Generale, un’efficiente gestione dei Parchi, del mare e del territorio comunale, senza dimenticare il completo abbandono di Torre Lapillo e delle periferie.

 

La fallimentare gestione anche della stagione estiva 2014 (traffico, parcheggi, rifiuti, pulizia delle spiagge e del litorale, verde pubblico, museo di biologia marina, arredo urbano, eventi e spettacoli, …ed altro ancora), è stata per me la goccia che ha fatto traboccare il vaso, l’ennesima prova che questa amministrazione comunale, ormai ridotta ai minimi termini, sia solo capace di navigare a vista, senza obiettivi, priva di una reale programmazione.

 

L’esperienza vissuta in Consiglio comunale mi ha offerto la possibilità di accrescere il mio patrimonio in termini di conoscenze e rapporti umani. Ma di fronte ai cittadini, delusi, increduli di così tanta inconcludenza, desiderosi di cambiamento e meritevoli di un processo di crescita sociale ed economica, non posso essere indifferente.

 

Pertanto mi sento in dovere, con tutto il peso della responsabilità politica, ma anche personale che ne deriva, di condividere un nuovo progetto politico con i cittadini di Porto Cesareo. Continuerò il mio impegno con tutti coloro che vorranno mettersi al servizio del Paese.

 

In questi tre anni mi sono battuta, nel limite delle mie possibilità, per dare dignità e forza a questa importante assemblea elettiva, e mi scuso con l’intera cittadinanza per quelle volte che non sono riuscita, dagli scranni dell’opposizione, ad essere incisiva e persuasiva.

 

Auspicando per Porto Cesareo una classe dirigente che sappia utilizzare al meglio le innumerevoli e preziose risorse che il nostro territorio offre,

 

DICHIARO

 

di rassegnare le dimissioni da consigliere comunale di Porto Cesareo.

Porto Cesareo, 26 settembre 2014

In fede

dott.ssa Anna PELUSO

 

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleVia libera del TAR ai lavori nell’area ex Massa (2)
Next articlePesca sostenibile, dal 1 ottobre a Porto Cesareo STOP volontariato della piccola pesca