Novoli, la Polizia municipale “sbarca” su Facebook. Il comandante: “Dialogo diretto con i cittadini”.

0
676

R. PaladiniNovoli (Le) –  È stata “aperta” oggi, su Facebook, una pagina istituzionale a cura della locale Polizia Municipale alla guida del tenente Raffaele Paladini, comandante dallo scorso giugno 2013.

Uno strumento utile, al giorno d’oggi, per offrire una più agevole e rapida comunicazione fra le Istituzioni ed i Cittadini, rendendo, questi ultimi, partecipi delle attività che, via via, vanno svolgendosi nell’interesse del bene collettivo.

Si tratta di attività di comunicazione che, strada facendo, stanno sempre più assumendo  un ruolo fondamentale nella realizzazione delle politiche pubbliche valorizzando sistemi e strumenti che “connettano” le istituzioni locali alla cittadinanza fornendo, ai cittadini, opportunità di ascolto, dialogo e partecipazione ai processi decisionali atti a migliorare la qualità dell’agire amministrativo.

Consultazione e partecipazione informata conducono, senza ombra di dubbio, alla promozione di politiche che comprendano maggiormente le necessità degli utenti ed aumentino il supporto e la fiducia nei confronti delle istituzioni pubbliche e delle loro azioni.

È in questa prospettiva che si colloca l’iniziativa intrapresa dal tenente Raffaele Paladini, di concerto con gli amministratori locali, consapevoli che le tecnologie costituiscono un valido supporto per dar vita ad un confronto proficuo e propositivo e che, oggi, sembrano sempre più favorire lo sviluppo di un’amministrazione colloquiale. La rete, infatti, offre ai cittadini l’opportunità di acquisire familiarità con le iniziative della Pubblica Amministrazione, di esprimere opinioni e pareri che vengono presi in considerazione nell’elaborazione delle decisioni. 

Facebook – ci tiene a precisare il dr. Paladini –, non sostituisce certo l’Albo Pretorio; tuttavia non potevamo esimerci dall’individuare un canale veloce per la comunicazione di quanto si va facendo a Novoli nell’interesse del bene comune. E cosa c’è di meglio della rete ?

L’idea dell’ “amministrazione condivisa” prevede l’interazione di soggetti diversi, pubblici e privati e la collaborazione tra istituzioni e cittadini. In questo contesto, il ruolo della comunicazione pubblica diventa determinante sia come garanzia della circolazione delle informazioni sulla trasparenza dell’attività istituzionale, sia come promozione dell’ascolto e sollecitazione di idee e proposte, sia come sensibilizzazione sul valore del bene comune e sull’importanza della partecipazione dei cittadini alla sua realizzazione.

In questa prospettiva che si inquadra questa nuova iniziativa mirata a coinvolgere i cittadini, sollecitandoli ad inviare messaggi che li portino a sentirsi protagonisti della vita pubblica del Paese.

{loadposition addthis}