Novoli, donne e madri impegnate chiedono aiuto per portare avanti la famiglia. Lo rivela un sondaggio del Partito Democratico

0
928

Lavoro e famigliaNovoli (Le) – Le donne novolesi hanno bisogno di un supporto per portare avanti la propria famiglia. Il mondo è cambiato e oramai non ci si può più affidare all’assistenza dei propri parenti, che spesso e volentieri, considerando l’avanzamento dell’età pensionabile, diventano nonni mentre ancora sono attivi nel mondo del lavoro. 
A dirlo è il PD di Novoli, attraverso un sondaggio svolto nel corso dell’iniziativa denominata “Intesa Rosa”, che sia on line che in piazza, domenica 6 marzo, ha raccolto oltre 250 moduli compilati dalle donne residenti in paese. 

TUTTI I DATI – Dai dati emersi si è scoperto che, l’83,3%, delle donne novolesi che hanno risposto al sondaggio, vivono con il proprio marito o compagno e tutte hanno a carico dei figli che, nella metà dei casi, vengono affidati a familiari, solo il 23,1% ricorre, se può permetterselo, ad una baby sitter, mentre solo il 15,4% porta il piccolo all’asilo; il desiderio delle mamme sarebbe quello, nel 35,2%, dei casi di avere un servizio di baby sitting convenzionato, mentre  il 23,6% preferirebbe usufruire di corsi dopo la scuola.

Nella vita di una donna però non ci sono solo la famiglia, il lavoro e i figli ma anche la gestione della propria casa che, per il 35% rientra tra le competenze femminili, mentre il restante 60% si affida o ai familiari oppure al coniuge; solo il 5% si avvale dell’aiuto di una collaboratrice domestica. Il dato più preoccupante però è quello riferito al supporto dei servizi erogati dalla pubblica amministrazione che per il 76,5% delle intervistate è scarso.

L’ANALISI “Il mondo è cambiato, così come i tempi – commenta Romolo Valzano Segretario del PD di Novoli – e le donne oggi sono mamme ma anche grandi lavoratrici e le famiglie monoreddito sono oramai un lontano ricordo. Il nostro Partito vuole mettere questi importanti dati a disposizione dell’amministrazione comunale affinché, insieme, si possa giungere ad un erogazione di servizi, tali da poter migliorare lo stile di vita delle donne e delle famiglie novolesi”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleFantasie pre-elettorali
Next articleSuicidio a Campi S.na. Si lancia dal 5° piano dell’ospedale e muore sul colpo