Nardò, si discute di condotta sottomarina. Flavio Maglio: “Sarò presente tra il pubblico e sono pronto a fare il mio intervento”

0
301

Condotta sottomarinaNardò (Le) – Nei giorni scorsi è stato annunciato un dibattito, organizzato da Agorà Notizia, che si terrà questa sera, 20 febbraio, presso il Chiostro dei Carmelitani, alle ore 17, sul tema della condotta sottomarina.  Come appreso, l’intento è che il dibattito non venga strumentalizzato e non sia un mero strumento di propaganda per i candidati della imminente compagnia elettorale. 

“Mi trovo in accordo con questa linea di pensiero – scrive Flavio Maglio, candidato sindaco per il Centro-Destra a Nardò – la questione della condotta sottomarina che da tempo occupa le cronache cittadine merita di essere dibattuta al di là delle competizioni elettorali e dei simboli di partito; Nardò merita una risoluzione immediata della questione ed il dibattito, in tal senso, può certamente accelerare riflessione e condivisione del problema, si dà smuovere le coscienze sul tema. Personalmente, da lungo tempo, mi adopero per proporre una risoluzione alternativa e sento pertanto l’obbligo morale di essere presente al pubblico dibattito, pronto ove mi sia consentito a fare il mio intervento, documentando il mio impegno in tal senso con tutto il materiale a mia disposizione; questa necessità la avverto in primis come cittadino di Nardò, ma anche e soprattutto in qualità di ex assessore all’ambiente e promotore primigenio della proposta di progetto della FITODEPURAZIONE. 
Accolgo quindi l’invito di Agorà Notizia, invito esteso a tutta la cittadinanza e, tra il pubblico, ascolterò con viva attenzione quanto sarà detto dai convenuti, cercando di apportare il mio contributo, alla stregua di tutti quanti vorranno intervenire. 
La questione, mi preme sottolinearlo, interessa tutti e grava sulle vite di noi tutti, per tale ragione auspico una larga partecipazione all’ iniziativa”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleAllarme Tumori nel Salento, mobilitazione reale o di facciata?
Next articleConsorzi Bonifica: “Forza Italia offre consulenza gratuita”