#UNINCIPITALGIORNO l’iniziativa su Instagram per leggere da casa durante la quarantena

0
49

#UNINCIPITALGIORNO è l’iniziativa lanciata su Instagram da Iniziacosi, una community fondata dalla giornalista barese Angela Lomoro e dedicata al mondo dei libri e dei lettori.

Ogni giorno, da questa pagina viene condiviso un incipit con l’obiettivo di promuovere la lettura, offrendo un intrattenimento e l’opportunità di leggere e rileggere i più bei libri di sempre, in questi giorni di quarantena obbligatoria in cui si deve restare a casa.

Tanti utenti, da diverse zone d’Italia, stanno aderendo alla campagna, condividendo l’incipit di un libro e postandolo su Instagram.

Iniziacosì è una piccola comunità online, nata con lo scopo di promuovere l’amore per la lettura, partendo proprio dall’inizio. Come si legge nella descrizione del profilo, in ogni libro c’è un nuovo inizio e un incipit è per sempre.

Su questo profilo Instagram, infatti, vengono condivisi gli incipit dei libri come invito a proseguirne la lettura. Inoltre, è possibile rispondere a brevi sondaggi sulle nuove uscite o sui consigli d’acquisto e di lettura o partecipare a divertenti quiz su autori, personaggi e trame di libri. Uno dei quiz, ad esempio, è stato dedicato a Italo Svevo e ha portato a condividere l’incipit de “La coscienza di Zeno”: un’ottima occasione per rileggere un romanzo che si studia all’ultimo anno di scuola superiore, in una prospettiva più serena e senza il timore di essere interrogati. Nelle stories di iniziacosì, infine, si possono leggere articoli tematici raccolti in una mini rassegna stampa dedicata.

Nonostante i dati statistici sui lettori nel nostro Paese siano spesso sconfortanti, su Instagram sono tantissime le “community” dedicate alla lettura e ai libri, delle vere e proprie isole felici per i lettori.

In questo universo variegato di pagine e di blog, iniziacosì parte dall’inizio, condividendo l’incipit dei romanzi e delle raccolte poetiche più belli e famosi di sempre.

Angela M. Lomoro, è una giornalista freelance barese, appassionata di cultura e già ideatrice del progetto editoriale “U Prengepine”, traduzione in dialetto barese de “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry.