L’intervista al “mago della finanza” on line mondiale Nicola Marzo di Novoli

0
2256

Nicola Marzo

“Sei pronto ad affrontare altri trader in una durissima gara di margin trading? Sei migliore di loro? Scoprilo iscrivendoti a Tour del Trading oggi stesso”. Questo l’invito e la sfida lanciata sul sito del colosso bancario che in concomitanza e in collaborazione con il Tour de France (1-19 luglio) ha visto 2800 giovani di 93 nazionalità diverse sfidarsi all’ultimo “denaro virtuale” in una gara di finanza on line.

Il difficilissimo Tour è stato vinto da Nicola Marzo, 24enne novolese doc, studente della prestigiosa Università Bocconi di Milano, che già l’anno scorso si era fregiato di un primo posto in una gara simile all’interno della propria università. Da quello che abbiamo appreso dal sito della banca, i partecipanti si sono cimentati ed ingegnati, dandosi battaglia fino all’ultima intuizione con oltre 30.000 strumenti, compresi 160 FX cross, futures, opzioni e CFD(contratti per differenza).

Per dare la giusta misura a quello che Marzo è riuscito a creare, e su come abbia sbaragliato la concorrenza,  bisogna sapere che ha trasformato i 100 mila dollari Usa virtuali (messi a disposizione da Saxo Bank) in 2.996.687,65 euro, lasciando il secondo posto a Marcos Maldonado con 1.275.088,92 euro.

Una grandissimo riconoscimento per il giovane originario del paese della Fòcara che il 7 ottobre è stato premiato a Milano presso il Palazzo Sorbelloni , da Alberto Contador, vincitore del Tour de France, alla presenza dei massimi rappresentati di Saxo Bank: Bjarne Riis, proprietario del Team Saxo Tinkoff, Steen Jakobsen, Capo Economista della banca, Lars Seier Christensen, Co-Fondatore e Co-CEO della colosso danese e Gian Paolo Bazzani, rappresentante Saxo Bank Italia.

 Il premio ritirato dal novolese (oltre a dei contratti e contatti con aziende del settore) è stata la bici “iridata” con la quale Contador ha sbaragliato il Tour.

Abbiamo intervistato Nicola ripercorrendo la sua impresa e i suoi sogni; abbiamo scoperto un ragazzo umile e senza grilli per la testa che sicuramente continuerà a far parlare della sua “arte”.

L’anno scorso vincesti un premio analogo all’interno della “Bocconi”, quest’anno ti sei ripetuto e addirittura superato in quest’impresa oltre che prestigiosa anche incredibile, praticamente in gergo sportivo hai doppiato l’avversario tanto da far sembrare tutto semplice; è stato così facile?

“No, benché abbia utilizzato la stessa strategia in entrambe le occasioni, non è stato semplice ottenere la vittoria. La concorrenza è stata spietata, soprattutto nei primissimi giorni.  Dopo una partenza lenta e in sordina, sono riuscito a scalare la classifica giorno dopo giorno fino a conquistare la vittoria finale. Naturalmente non potevo sapere quale piazzamento avrei avuto nella classifica finale. Ho dovuto dare il massimo, senza pensare troppo ai contendenti”.

Sei partito da Novoli e sei arrivato sul tetto del mondo della finanza on line, cosa si prova a raggiungere un traguardo così importante?

“Innanzitutto ci tengo a precisare che si tratta pur sempre di una competizione “amatoriale”, aperta a tutti e non riservata ai soli professionisti. È stato ad ogni modo un grande successo e sono molto felice di aver raggiunto questo traguardo anche se la strada per diventare un professionista affermato e di successo è ancora molto lunga e, soprattutto di questi tempi, tutta in salita”.

Nei tuoi progetti futuri c’è un ritorno nel Salento oppure ormai la tua carriera vuoi indirizzarla in altre parti d’Italia, d’Europa o del mondo?

“Purtroppo il nucleo pulsante del sistema finanziario globale risiede ben lontano dalle placide sponde salentine. Per il momento cercherò di cogliere tutte le opportunità che mi si presenteranno, con la massima apertura. Un domani, chissà, magari riuscirò a tornare per vivere serenamente nella mia amata terra natia”.

In un periodo di crisi mondiale come questo che stiamo vivendo cosa consigli agli investitori?

“Sicuramente è necessario usare la giusta cautela nella scelta dei propri investimenti. In finanza, in ogni caso, bisogna sempre diffidare dei consigli troppo generici. Ciascun individuo, ciascuna famiglia, hanno le proprie disponibilità economiche, i propri progetti per il futuro, sogni e speranze. Ciò che conta, a mio parere, è non avere troppa paura di rischiare e non accontentarsi mai di rendite acquisite, sterili e improduttive, ma cercare sempre di migliorare un po’ alla volta la propria condizione”.

Chiudiamo con una battuta, come mai sei stato così bravo a sbaragliare la concorrenza, da piccolo giocavi al Monopoli?   

“Sì, ero molto appassionato di quel gioco, come sanno bene i miei amici! Ci giocavo spesso e mi divertivo un mondo. Tuttavia credo che la finanza sia più simile a un gioco di strategia e fortuna come il Risiko, sebbene il Risiko non contempli l’uso del denaro. Devi compiere scelte strategiche e saper reagire prontamente ad ogni evento, è fondamentale stringere alleanze nel momento giusto e mitigare possibili eventi sfortunati per conquistare obiettivi predefiniti. Nei mercati è pressappoco la stessa cosa, con le dovute proporzioni!”.

Una bellissima soddisfazione oltre che per il giovane e per la sua famiglia, anche per la comunità novolese che può dire a gran voce di avere dato i natali al nuovo “Mago della finanza mondiale”.

{loadposition addthis}

Nella foto Nicola Marzo con Alberto Contador

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article6 euro contro il Tracoma, a Novoli Viva Mente presenta “E adesso… facciamo Teatro”.
Next articleLerda: “Negli occhi dei ragazzi vedo tanta voglia di migliorare”.