Lecce, il 21 dicembre, Koreja ospita Giampiero Mughini

0
323

Analisi e riflessioni sul Novecento con “Addio gran secolo dei nostri vent’anni”, l’ultimo lavoro letterario del celebre opinionista

MughiniLecce – Sabato 21 dicembre alle 18.00 GIAMPIERO MUGHINI ospite d’eccezione per il primo appuntamento della rassegna di letteratura contemporanea Racconti dal presente imperfetto realizzata nell’ambito di STRADE MAESTRE, la stagione teatrale 2013-2014 promossa da Cantieri Koreja, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Puglia, Provincia e Comune di Lecce.

Giampiero Mughini, scrittore e opinionista, protagonista della vita culturale italiana presenterà l’ultimo  suo lavoro letterario Addio gran secolo dei nostri vent’anni. Città, eroi e bad girls del Novecento (ed. Bompiani).

Al centro della serata analisi e riflessioni sul Novecento che, a partire dalle pagine del suo ultimo libro, Mughini condividerà con Vittorio Gaeta curatore della rassegna, Massimo Melillo giornalista e con il pubblico affezionato.

Lo hanno definito il secondo Rinascimento, il Novecento, il secolo breve cominciato nel 1914, con la carneficina della prima guerra mondiale e finito nel 1989, quando i giovani berlinesi buttarono giù a colpi di unghie il muro che spaccava in due l’Europa. Il secolo in cui si contrapposero frontalmente quelli che massacravano in nome del comunismo e quelli che massacravano in nome del nazismo. Il tempo magnifico dell’avvento del cinema e della fotografia, di Pablo Picasso e di Andy Warhol, del rock suonato allo stremo innanzi a fanciulle che accavallavano le gambe a valorizzare le minigonne create da Mary Quant. Il tempo in cui nacque e si diffuse la stampa a rotocalco, e più tardi quel computer e relativa comunicazione virtuale che l’hanno messa a morte. Un secolo da cui è impossibile traslocare per quanti ebbero vent’anni negli anni Sessanta. Giampiero Mughini era uno di quei ventenni e del Novecento porta per sempre le stimmate dolorose e inebrianti. In una sorta di faccia a faccia con Lev Trockij, Brigitte Bardot e le altre cattive ragazze, i grandi autori del design italiano, gli eroi e le canaglie della Parigi occupata (un capitolo che fa da libro a sé), il suo è un viaggio a spiegare territori e protagonisti apparentemente lontani.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl sigillo del Marchese
Next articleUn adolescente di 12 anni, così traccia un compito