Il sigillo del Marchese

0
701

Il sigillo del Marchese

La morte, che aleggia per le vie del piccolo borgo di Caballino, si porta via Beatrice Acquaviva d’Aragona gettando Francesco Castromediano, suo sposo e signore del borgo, nel più totale sconforto.

Lui, uomo d’azione che ha combattuto e vinto  mille battaglie, è ora sconfitto da un nemico invisibile e implacabile che gli ha strappato l’amore della sua vita. E mentre, schiacciato dal dolore, Francesco cerca di trovare un modo per reagire e continuare a vivere, qualcuno nell’ombra approfitta di questo momento di fragilità per ordire le sue trame e soddisfare la sua sete di potere e vendetta.

Tra agguati mortali e tradimenti insospettabili riuscirà l’amore a vincere l’odio nonostante la morte? Un misterioso segreto unisce le vicende dei protagonisti che si protraggono per ben 26 anni  e che solo alla fine sarà finalmente svelato.

Ha tanto l’aria di essere un romanzo e invece la storia de “Il sigillo del marchese” è una storia vera. Giuseppe Pascali in forma romanzesca narra fatti realmente accaduti a Cavallino, paese della provincia di Lecce. La realtà storica, corredata da tradizioni e superstizioni del salento di fine 600,  da vita ad un romanzo ricco di emozioni e colpi di scena in cui tutti i personaggi sono legati tra loro in una trama avvincente, regalandoci un efficace spaccato della vita dell’epoca.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleUn arcobaleno per dirmi che ci sei
Next articleLecce, il 21 dicembre, Koreja ospita Giampiero Mughini