Venerdì 1 febbraio un convegno a Lecce sulla Mediazione Interculturale

0
48

La Mediazione Interculturale come dispositivo sociale per la TrasFormAzione di una società consapevole è la traccia del Convegno che si terrà a Lecce, ex Conservatorio Sant’Anna venerdì 1° febbraio alle ore 17.

Obiettivo dell’incontro è stimolare una riflessione sull’opportunità di considerare la Mediazione Interculturale come uno strumento imprescindibile per la costruzione di una società consapevole delle proprie risorse umane.

Si tratta di un processo -sostenuto e promosso da Enti, Organizzazioni e Operatori Sociali virtuosi- che si pone come obiettivo il raggiungimento di un “bene comune”: il passaggio da una società “multiculturale” ad una società “interculturale”.

La Mediazione Interculturale diviene una chiave necessaria per fare sintesi nella complessità delle diverse componenti identitarie, culturali, religiose, intervenendo attivamente nel dialogo sociale, favorendolo e rafforzandolo.

L’interazione è un fenomeno necessario, che pone i diversi soggetti interessati su un piano di reciprocità, rispetto e valorizzazione delle differenze e non è da relegare ai soli operatori in ambito di migrazioni; la società civile tutta è chiamata a tenerne conto.

E’ per questo che si cerca di avviare percorsi di formazione alla Mediazione Interculturale aperti anche a professionisti: Insegnanti ed Educatori, Medici, Psicologi, Assistenti Sociali, Avvocati, Mediatori Familiari …

All’incontro, che sarà aperto da Stefania Gualtieri (Segretario Generale della ONG Fondazione Emmanuel – Don Francesco tarantini per le Migrazioni e il Sud del Mondo), interverranno:

Ana Ciuban, Mediatrice Linguistica Interculturale (A.M.M.I. Associazione Multietnica Mediatori Interculturali, Torino): Mediazione Interculturale: Chiave di accesso per il passaggio da una società multiculturale ad una società interculturale

Chiara Marangio, Psicologa e Psicoterapeuta (G.U.S. Gruppo Umana Solidarietà): La reciprocità nella relazione di cura.

Donatella Tanzariello, Avvocato (C.I.R. Consiglio Italiano per i Rifugiati): Ruolo e ambiti dell’Operatore Socio-Legale alla “luce” del Decreto Sicurezza.

Giulia Gianfagna, Mediatrice Linguistica Interculturale (Ass.ne AlteraMente e ANOLF -CISL Lecce): Minori stranieri, identità in between.

Il Convegno sarà coordinato da Anna Maria Rizzo, Docente Università del Salento.

I partecipanti riceveranno un Attestato di Partecipazione.

Durante l’evento, sarà presentato il Corso di Formazione per Mediatore Interculturale, riconosciuto dalla Regione Puglia, organizzato dal Consorzio Emmanuel (Ente di Formazione riconosciuto) in collaborazione con Fondazione Emmanuel – Don Francesco Tarantini insieme a: A.S.G.I. Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione, UNIPOP Interazione, G.U.S. Gruppo Umana Solidarietà, A.M.I.S. Associazione Mediatori Interculturali Salento, Rapsodia 8.9, ANOLF – CISL Lecce, Philos Multiculturale.


Per Info

Stefania Gualtieri – 347.6466336 mediatorinterculturaliemmanuel@gmail.com