“Focara di Sangue”: il 15 gennaio, a Novoli, la presentazione del romanzo di Carmelo Greco

1
49

Diretta streaming sulle pagine social de La fòcara di Novoli, Nova LiberArs e Edizioni FogliodiVia


Novoli (Le) – Appuntamento con la cultura, venerdì 15 gennaio 2021 alle ore 20: nell’ambito degli eventi culturali in programma durante le festività patronali in onore di Sant’Antonio Abate a Novoli, su proposta dell’associazione culturale Nova Liber Ars, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Novoli, la casa editrice “Edizioni FogliodiVia” e l’Associazione Culturale “Saletta della Cultura G. Vetrugno” sarà presentato il romanzo di Carmelo Greco dal titolo “Focara di sangue”.

L’evento sarà trasmesso sulla pagina facebook de “La fòcara di Novoli” nonché sulle pagine di Edizioni FogliodiVia e di Nova Liber Ars.

Saranno presenti l’autore del romanzo, Carmelo Greco, che dialogherà con Elvino Politi, Direttore del Gruppo Archeologico di Terra d’Otranto. Modera: Emiliano Moccia, Edizioni FogliodiVia.

Un’occasione per parlare del romanzo, delle storie e delle vicende che animano le sue pagine, coniugando l’aspetto letterario con quello culturale e folkloristico in cui è ambientato.


Indirizzi pagine social:

Direttore Responsabile Paisemiu.com

1 COMMENTO

  1. Pensiero FòcaraArte di Ersilio Teifreto Radici Salentine di casa a Torino.

    Premesso che all’organigramma comunitario organizzativo per la preparazione della festa agiscono diverse componenti in costante confronto dialettico:

    giovani /anziani/uomini e donne/professionisti agricoltori/conservati / tradizionalisti. Da questa

    dialettica Sociale, la comunità della cittadina Novolese trae una formidabile forza che anima,

    il panorama culturale del paese rendendolo tra i più dinamici in Italia.

    Sulle modalità di attuazione dell’evento , così come i contenuti è stato già scritto molto contestato firme ecc……

    Adesso finalmente abbiamo la Fondazione ”Buon segno”

    Gli organizzatori hanno pensato di dare il massimo della visibilità all’evento senza trascurare la parte magica Religiosa , coinvolgendo esponenti del mondo della Cultura e dello Spettacolo.

    Il Sig. Sindaco Oscar abile e navigato politico ha ritenuto di conferire il più alto risalto all’avvenimento attraverso l’opera dei cavalli dell’artista Mimmo Paladino, dove l’immagine della Fòcara è stata riproposta da diverse Tv locali e Nazionali-TG1-Rai ecc.. creando un clima di entusiasmo generalizzato che ha caricato la festa di molte aspettative.

    Una macchina organizzativa efficientissima guidata dalle Autorità, ha accolto la sera del 16 gennaio la marea di devoti/pellegrini spettatori che venuti a Novoli da tutta Italia restano sorpresi dallo scenario particolare che incontrano.

    La presenza di troupe ,Giornalisti , Ricercatori , e stata discreta non invadente all’interno della festa , tradizioni e cultura locale non sono state manipolate, la situazione è stata tenuta sotto controllo e monitorata dal nostro Sindaco e da tutti quelli che si sono adoperati impegnandosi per la buona riuscita dell’evento.

    La posta in gioco si presenta ogni volta elevatissima : conferma la reputazione di chi ne cura direttamente l’organizzazione , la festa non ha subito ritardi sul programma come aveva comunicato il Sig. Sindaco in varie interviste.

    I cittadini Novolesi residenti in Piemonte , L’Associazione Radici Salentine, la rete Italiana di Cultura Popolare , ringraziano il Partner tecnologico della festa Clio Com. nella persona del Si. Diego Contino che ci ha permesso di assistere in diretta l’accensione della Fòcara regalandoci forti emozioni.

    Un apprezzamento al comitato, ai costruttori della Fòcara.

    Un saluto ai concittadini ,al Sig. Sindaco e tutta la Giunta di Novoli.

    autore Ersilio Teifreto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article#Fòcara2021 – Il 14 gennaio la XV edizione del Premio Nabokov: omaggio a Pino Scaccia
Next articleNovoli, la Fòcara come non l’avete mai vista