“Il bar sotto il mare” di Stefano Benni

0
22


Un bar accogliente, luminoso, nascosto negli affascinanti e inquietanti abissi marini, sotto le onde, contenitore e dispensatore di storie avvincenti e fantastiche. Un luogo speciale che racchiude e accoglie, “una costruzione intarsiata di nautili con una porta di legno” e che permette a chi ha il privilegio di arrivarci, di raccontare e raccontarsi. E’ così che il locale si anima popolandosi di racconti straordinari dell’uomo con il cappello, del barista, della sirena, dell’uomo invisibile, della vamp e di altri avventori. Chiunque entra nel bar sotto il mare deve raccontare una storia, deve essere pronto a consegnare ai presenti un racconto: questa è la sola regola che tutti, indistintamente devono rispettare.

Il libro racchiude 23 storie, che si snodano infittendosi nella trama narrativa, calando il lettore in un’atmosfera fantastica, avvincente e surreale. Così si trova: Sompazzo, il paese più bugiardo del mondo; Kraputnyk il dittatore pentito; il folletto delle brutte figure; Californian Ceawl; il racconto più breve del mondo; la fatale Nastassia e la grande traversata dei vecchietti; l’anno del tempo matto; il marziano innamorato; Autogrill horror; Arturo perplesso davanti alla casa abbandonata sul mare; il destino sull’isola di San Lorenzo… Racconti variegati fatti di personaggi e ambientazioni inverosimili, imbevuti di satira, ironia, comicità, terrore, fantasia creando così nel lettore una perplessità frammista a piacevole stupore fatta di giochi linguistici, allusioni, come in un girotondo divertente e scanzonato.

I racconti racchiudono e svelano situazioni portate all’eccesso e i narratori, ognuno simbolo di uno stile letterario differente, liberano i propri pensieri. Una fantasiosa raccolta di storie che fanno riflettere, calando il lettore in una dimensione che sa di sogno, stupore, incanto, immaginario. Nel libro c’è anche horror, umorismo, una sottile fantascienza, che si traducono sostanzialmente in un’amara riflessione sulla contemporaneità… con gli avventori del Bar sotto il mare, con tante storie da raccontare e da poter ascoltare. Personaggi riuniti per caso o forse … in un luogo inesistente?

Stefano Benni è nato a Bologna nel 1947. Giornalista, scrittore e poeta di caratura nazionale, scrive per il teatro e ha allestito e recitato in numerosi spettacoli con vari musicisti jazz e classici. E’autore di numerosi romanzi di successo tradotti in trenta paesi.