Apre in città OgniBene, la nuova biblioteca civica degli Agostiniani

0
36

Domenica 20 marzo taglio del nastro e open day di presentazione


Lecce – Domenica 20 marzo, con un Open Day di presentazione di tutte le attività, sarà inaugurata, all’interno del complesso degli Agostiniani, la nuova biblioteca civica della città. Il nome scelto è “OgniBene – La biblioteca creativa degli Agostiniani”.

A dare la notizia dell’apertura della biblioteca, cofinanziata con fondi POR-FSE della Regione Puglia nell’ambito del progetto “Community Library”, è il sindaco di Lecce Carlo Salvemini.

«Domenica 20 marzo apriremo, con una intera giornata di festa, la nuova biblioteca civica del Comune di Lecce, nel complesso degli Agostiniani, in viale De Pietro. 

Il bando regionale per le Community Library è stato il primo al quale abbiamo partecipato appena insediati nel 2017, decisi a raggiungere un obiettivo strategico: dotare Lecce – una città che ospitava già diverse biblioteche di consultazione – di una biblioteca di comunità. Un servizio pubblico necessario e fondamentale che il nostro Comune ancora non erogava ai propri cittadini. 

Ci siamo riusciti non una, ma due volte: la prima con l’Acchiappalibri su viale Ugo Foscolo, destinata ai ragazzi in età scolare. La seconda con la nuova biblioteca civica degli Agostiniani. 

Che si chiamerà la Biblioteca OgniBene. 

Un nome che abbiamo scelto nel rispetto della storia del luogo – nel complesso, è presente la Chiesa di Santa Maria di Ogni Bene e il giardino di Ogni Bene – e per sottolineare la missione della biblioteca: assicurare benessere ai cittadini che la frequenteranno, grazie a momenti di lettura, di studio, di creatività, di gioco, di svago, di ricerca, di sperimentazioni digitali. Pensato per tutte le generazioni, nessuna esclusa, dai bambini piccoli fino agli anziani.

Sarà, quindi, molto più che una classica biblioteca. Sarà un servizio pubblico teso a migliorare la qualità della vita della comunità.

Ringrazio per il raggiungimento di questo importante traguardo le due assessore alla Cultura che ci hanno lavorato, Antonella Agnoli e Fabiana Cicirillo, dirigenti e funzionari del Comune, la Regione Puglia che ha investito nel progetto e i gestori che ci affiancheranno nelle attività».

Co-finanziata con 740 mila euro di fondi POR-FSE della Regione Puglia nell’ambito del progetto “Community Library”, la Biblioteca OgniBene è nata attraverso un processo partecipativo che ha visto coinvolti circa 200 adulti e 50 bambini con idee e proposte, che sono diventate la struttura portante del progetto. Una minima parte del finanziamento è stata destinata all’adeguamento dell’edificio che la ospita, mentre la gran parte sarà investito nelle attività e nei laboratori. Concepito come un luogo più per le persone che per i libri, lo spazio è articolato in “ambienti”, alcuni destinati allo studio e alla concentrazione, altri allo stare insieme e al gioco, che ha un ruolo strategico nella socializzazione. Ci sono, all’interno, due postazioni di videogioco fisse dove potranno sfidarsi genitori e figli e un’area per il gioco fisico con tappetini, tavoli e tavolini, mentre all’esterno è presente una scacchiera a dimensione umana. È presente, poi, un’officina digitale e due postazioni multimediali interattive. Dopo l’inaugurazione, saranno organizzate caccie al tesoro, laboratori, percorsi ed iniziative in collaborazione con la rete di associazioni creatasi per Lecce Città del Libro. Ma il cuore delle attività saranno soprattutto i laboratori, che faciliteranno l’incontro fra generazioni diverse, come quello per creare un’orchestra multiculturale di bambini, per produrre videogiochi, una banca del tempo per scambiare conoscenze con gli adulti e gli anziani, sessioni di Coderdojo, spettacoli, merende con gli artisti, corsi di cucina con i nonni e molto altro. Verrà attivato anche un servizio prestito dei giochi per le fasce più deboli e un punto di donazione dei giocattoli che non si usano più.

 Il taglio del nastro con il sindaco Carlo Salvemini, la giunta e le autorità è previsto alle ore 10 di domenica 20 marzo e la biblioteca sarà aperta fino alle 20 con un programma di attività che saranno rese note a breve.