Una importante scoperta al “Vito Fazzi” di Lecce salva la vita ad un quarantenne

0
18579
Dott. Daniele MarulliLecce – Notizie di “buona sanità” dall’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Riguarda un’interessantissima scoperta fatta dal Dott. Daniele Marulli nel reparto di Neurologia del nosocomio salentino.
Il neurologo, dopo una serie di attenti esami, ha diagnosticato ad una paziente quarantenne una forma rarissima di “Botulismo da ferita”, sembrerebbe prima d’ora mai riscontrato in Italia. Determinante è stato l’intervento del medico che ha prontamente richiesto al Ministero della Salute l’antidoto a quest’infezione molto rara, denunciando poi  l’accaduto alla Questura di Lecce.   Nel giro di poche ore il farmaco è giunto in ospedale attraverso un volo di linea della compagnia Alitalia, che ha per questo subito un lieve ritardo. Qui è stato immediatamente somministrato alla paziente fino a quel momento in grave pericolo di morte.
Il Botulino più comune e noto è quello alimentare; questo “Botulino da ferita” è, invece, una  forma molto più rara e pericolosa causata dalla penetrazione nel corpo delle spore del batterio presenti nel terreno o nella polvere attraverso una ferita. Questa infezione, se non trattata e riconosciuta, avrebbe potuto portare quasi certamente alla morte, ma il Dott. Marulli è stato attento ed arguto ad ipotizzare questa rarità e ad agire per tempo. Al momento la paziente sta bene e possiamo raccontare orgogliosi un fatto di “buona sanità”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMiti Moda Muse, quando il sogno della moda diventa realtà
Next articleDalle favole al palcoscenico dell’Area 51 di Novoli: la storia dei Grimm