Squinzano, il crimine non paga

0
2754

SOLAZZO ANTONIO FAUSTOSquinzano (Le) – Nella mattinata odierna i carabinieri della Stazione di Squinzano hanno proceduto all’esecuzione di un’ordinanza cautelare in carcere nei confronti del pluripregiudicato Antonio Fausto Solazzo, nato Carmiano nel 1955, ivi residente. L’ordinanza è stata firmata dal G.I.P. di Lecce dott.ssa Martalò e richiesta dal Pubblico Ministero dott.ssa Licci. I fatti risalgono a sabato 14 marzo 2015. Durante la mattina di quel fine settimana, Solazzo si introdusse in un’abitazione di Squinzano, convinto che in casa non ci fosse nessuno.

Ma, mentre era intento a rovistare negli armadi della camera da letto, fu sorpreso dal proprietario che invece era in casa. Vistosi scoperto in flagranza di reato, Solazzo fuggì con un misero bottino, spintonando violentemente il malcapitato che cadde rovinosamente a terra. Grazie alla descrizione che la vittima fece del ladro i carabinieri di Squinzano, in collaborazione con i colleghi del NORM di Campi Salentina e soprattutto con l’ausilio di un collega, fuori servizio, della Radiomobile di Lecce, che risiede nei pressi del luogo della rapina, riuscirono ad ipotizzare il probabile rapinatore. Decisiva fu poi l’individuazione fotografica effettuata da due testimoni che lo videro fuggire per strada e di una telecamera di un esercizio commerciale di Squinzano che confermarono i sospetti. Le indagini continuano per riuscire a dare un nome al complice che attendeva poco distante dal luogo della rapina. Solazzo è stato condotto presso la casa circondariale di Lecce.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleCavallino, Roberto Vecchioni presenta il suo romanzo “Il Mercante di Luce”
Next articleL’altra metà della Musica – le musiciste del Tito Schipa per Itinerario Rosa