Novoli, STOP al bivacco nel centro storico. Il Sindaco De Luca: “La pazienza è finita”

0
792

Novoli (Le) – Dai ripetuti avvertimenti, postati sui social e comunicati pubblicamente ai tanti ragazzi che affollavano alcune vie del centro storico di Novoli, all’ordinanza che di fatto chiude due strade del Comune nord salentino e che dovrebbe mettere fine agli assembramenti.

Così il Sindaco di Novoli, Marco De Luca, al solo fine di contenere l’aumento dei casi di coronavirus nel suo Comune, passato in pochi giorni da 3 a 12 positivi, ha firmato oggi un’ordinanza contingibile e urgente con la quale interdice al pubblico, a partire da oggi, l’accesso in alcune aree del centro urbano, precisamente  Via Brodolini e Vico Mazzotti.

“La pazienza è finita” scrive perentorio su Facebook il primo cittadino nel rendere noto il dispositivo che vieta lo stazionamento e l’assembramento, dalle ore 19 alle ore 7, in Via Brodolini e Vico Mazzotti, cuore del centro storico di Novoli a pochi passi dalla centralissima piazza Regina Margherita.

“Ho sperato fino all’ultimo di evitare queste decisioni drastiche sperando nella collaborazione di tutti, ragazzi e genitori, ma non è stato così. Gli appelli non sono serviti e ogni sera ho visto decine di ragazzi e ragazze senza mascherina bivaccare incuranti del pericolo di contagio, per se stessi e per le loro famiglie. Ho firmato per questo motivo l’Ordinanza per Via Brodolini e Vico Mazzotti per continui assembramenti”.

Poi conclude. “Ora la misura è davvero colma”.

L’ordinanza specifica altresì che la violazione delle disposizioni indicate, comporterà la sanzione amministrativa con pagamento di una somma dai 400 ai 1000 euro. Ma non è tutto, perché nello stesso post si fa riferimento alla possibilità di adottare nelle prossime ore misure dello stesso tenore: “In queste ore con le forze dell’ordine terremo sotto controllo altre aree e piazze di Novoli e non escludo di adottare decisioni simili.”

Un’eventualità confermata da numerose indiscrezioni che stanno circolando, le quali parlano di una possibile chiusura di Piazza Aldo Moro, Piazza Tito Schipa, Piazza Regina Margherita e Piazza Sant’Antonio. “Vi ricordo – conclude il Sindaco De Luca – che è vietato consumare e sostare nei pressi di esercizi commerciali, anche in caso di asporto. I contagi aumentano e il virus circola. Facciamo molta attenzione.”