Maltempo, a Veglie crollano muri e pali della pubblica illuminazione. Danni ad auto e abitazioni

0
2435

Muro casa protettaVeglie (Le) – Si contano i danni a Veglie in seguito ad una violenta tromba d’aria che ha interessato il paese questa mattina poco dopo le 10. Già da ieri sera era stata diramata l’allerta meteo in tutto il Salento e, puntualmente, il temporale non si è fatto attendere creando innumerevoli disagi in vari centri della provincia di Lecce.

Al momento, però, uno dei paesi più colpiti sembrerebbe proprio essere il centro nord salentino oggi alle prese con una serie di problemi legati al forte vento ed al violento acquazzone che si è abbattuto per quasi un’ora danneggiando muri, alberi, pali della pubblica illuminazione e cagionando ingenti danni ad abitazioni ed autovetture (quelle in transito ma, soprattutto, quelle in sosta).

In via Quasimodo è crollato il muro di recinzione della vecchia cantina sociale il cui ingresso principale si affaccia su via F.lli Bandiera. La copertura in ethernit è stata sollevata catapultandosi sull’asfalto delle vie circostanti. Sempre in via Quasimodo un albero di grosse dimensioni, situato all’interno di un giardino di pertinenza di una casa protetta, si è piegato andando fino a incrociare e sottomettere un palo della illuminazione. Lo sradicamento della pianta ha poi frantumato il lunotto posteriore di un’auto parcheggiata in quei pressi. 
Stessa sorte per un altro albero, in via Corsica: questa volta ad essere interessata è stata un’abitazione i cui muri sono stati seriamente compromessi dal grosso peso dei rami che vi si sono scagliati addosso. 

{gallery}Gallerie/VeglieTrombra{/gallery} 

Sarebbe potuta andare molto peggio, invece, ad un giovane alla guida di un’Audi A3 che, mentre transitava in una via periferica del paese, è stato travolto dal crollo di alcuni alberi di pino fino ad esserne completamente sepolto. Fortunatamente è riuscito ad abbandonare l’abitacolo della sua autovettura ed allertare i soccorsi. Per lui soltanto molto spavento.
Altri pali si sono letteralmente piegati capitolando al suolo in via San Pio e nei pressi della chiesa parrocchiale di Sant’Antonio Abate dove, peraltro, parte della recinzione del campetto adiacente la chiesa è stato divelto dalle forti raffiche di vento.
Vigili di Fuoco, Polizia Locale, Protezione Civile e Carabinieri sono stati impegnati per tutto il corso della mattinata – e sono tutt’ora al lavoro – per ripristinare l’ordine e la viabilità in paese.