Lecce, concerti di Capodanno,: i numeri della sicurezza e il ringraziamento dell’assessore Signore

0
29

Lecce – I concerti del 30 e 31 dicembre, con Nina Zilli e Canzoniere Grecanico Salentino, sulle cui note Lecce ha salutato il 2019 ed è entrata nel 2020, si sono svolti nella massima tranquillità secondo il Piano predisposto dal Comitato per l’Ordine e Sicurezza. In particolare, la serata del Capodanno, vista la notevole partecipazione di pubblico, ha impegnato gli operatori di Protezione Civile ai varchi in entrata e uscita dalla piazza, ed è stata gestita in modo eccellente consentendo l’ottima riuscita della manifestazione.

Per il concerto del 30 dicembre, oltre al coordinamento, sono state impiegate 21 unità di Protezione Civile, 6 unità Protezione Civile Antincendio Alto Rischio, 2 medici, 4 infermieri, 8 soccorritori, 2 ambulanze e 3 mezzi antincendio. In totale 41 persone in servizio oltre al coordinamento.

Per il concerto del 31 dicembre sono state impiegate 22 unità di Protezione Civile, 6 unità di Protezione Civile Antincendio Alto Rischio, 2 medici, 7 infermieri e 11 soccorritori, oltre a 2 ambulanze, 3 mezzi anticendio. In totale 48 persone in servizio oltre al coordinamento. Il servizio sanitario ha registrato sette interventi di lieve entità e solo in un caso (lussazione spalla per caduta accidentale) c’è stato un trasferimento in ospedale.

La Polizia Locale ha assicurato la presenza di 7 unità, oltre al Vicecomandante in entrambe le serate di festa, per garantire l’applicazione dell’ordinanza di chiusura al traffico e la sicurezza di pedoni e automobilisti.

Senza le persone che hanno lavorato per garantire sicurezza e ordine ai cittadini e ai tanti turisti presenti in piazza, queste iniziative non si sarebbero potute svolgere – dichiara l’assessore alla Sicurezza, Polizia Locale e Protezione Civile Sergio Signoreè doveroso per me rivolgere a loro il ringraziamento dell’amministrazione, per la professionalità con la quale hanno operato fino alle prime ore del mattino, quando i concerti si sono conclusi. Ringrazio dunque le donne e gli uomini della Polizia Locale e della Protezione Civile, il comandante, il vicecomandante, il funzionario coordinatore della Protezione Civile e tutti coloro che hanno vissuto queste due serate sul campo per garantirci un Capodanno in piazza in piena sicurezza”.