XI Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

0
382

“Di cancro infantile si può guarire, non perdiamo tempo” è l’appello lanciato da FIAGOP onlus – Federazione Italiana delle Associazioni di Genitori Oncoematologia Pediatrica – in occasione dell’XI Giornata Mondiale contro il cancro Infantile, promossa in 85 paesi nel mondo dalla Confederazione Internazionale delle Organizzazioni di Genitori di Bambini malati di Cancro – ICCCPO, International Confederation of Childhood Cancer Parent Organizations.

L’obiettivo di questa edizione è di catalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica, delle Istituzioni, dei pediatri e delle famiglie sulla basilare importanza di una diagnosi tempestiva. 

In Italia ogni anno si ammalano di tumore (linfomi e tumori solidi) o leucemia 2100 bambini e adolescenti, 1 bambino su 650 entro i 15 anni di età. Sebbene sia un evento raro e le percentuali di guarigione siano alte, i tumori rimangono la prima causa di mortalità da malattia nei bambini. Ogni anno il numero è in leggera crescita. (Fonte AIEOP).

Venerdì 15 febbraio alle ore 11, centinaia di bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie hanno partecipato al lancio di palloncini bianchi recanti la scritta “Di cancro infantile si può guarire: non perdiamo tempo”. Questo sarà un importante momento simbolico, di condivisione, per avvicinare i bambini sani alla realtà dei coetanei meno fortunati. L’evento si terrà contemporaneamente sull’intero territorio nazionale.

Il programma delle iniziative messe in campo da FIAGOP (www.fiagop.it)

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleFlash mob a Lecce: un dito puntato verso il cielo, contro le violenze e i femminicidi.
Next articleNovoli, Gianmaria Greco: “Prosegue la battaglia contro il degrado ambientale”