UniSalento, Domenico Fazio eletto socio corrispondente della Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Napoli

0
27
Lecce – Il professor Domenico Fazio, ordinario di Storia della Filosofia e Prorettore vicario dell’Università del Salento, è stato eletto socio corrispondente per la classe di Scienze morali dall’Accademia di Scienze Morali e Politiche della Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Napoli.

Fondata nel 1698 come Accademia Palatina, la Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Napoli si occupa di attività scientifica e di diffusione della scienza nell’ambito di quattro “classi”: Accademia di Scienze Fisiche e Matematiche, Accademia di Scienze Morali e Politiche, Accademia di Archeologia, Lettere e Belle Arti, Accademia di Scienze Mediche e Chirurgiche. La Società è retta da un consiglio generale che dura in carica tre anni ed è composta di quasi 400 membri, in gran parte professori di università italiane e straniere. Membri ne sono stati, fra gli altri, Francesco De Sanctis, Benedetto Croce, Renato Caccioppoli. La Società fa parte dell’Unione Accademica Nazionale (UAN), che comprende le 14 principali Accademie italiane e che a sua volta fa parte dell’Union Académique Internationale (UAI) istituita a Parigi nel 1919. Attualmente è presieduta da Fulvio Tessitore, già Rettore dell’Università di Napoli Federico II.

«Al professor Fazio i miei sentiti auguri per questo nuovo, prestigioso incarico che lo vede protagonista», commenta il Rettore Vincenzo Zara, «Il suo amore per la ricerca unito allo spessore scientifico e intellettuale dello studioso ne faranno un valore aggiunto per l’Accademia».

Domenico Fazio è membro della Schopenhauer-Gesellschaft di Frankfurt am Main, Presidente della Sezione Italiana della Schopenhauer-Gesellschaft (2011) e del “Centro interdipartimentale di ricerca su Arthur Schopenhauer e la sua scuola” dell’Università del Salento (2006), membro dell’Accademia Pugliese delle Scienze, della Società storica di Terra d’Otranto, Presidente del Comitato scientifico del Parco Letterario “Formiche di Puglia. Tommaso Fiore”, Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Notte della Taranta, vincitore nel 1999 e nel 2002 di borsa di ricerca della Stiftung Weimarer Klassik und Kunstsammlungen, vincitore nel 2002 della sezione di filosofia del “Premio Nazionale Foglie di Tabacco”, vincitore nel 2019 del Premio alle eccellenze della cultura della Città di Lecce. Collaboratore del Kolleg Friedrich Nietzsche di Weimar, e della Stiftung Weimarer Klassik und Kunstsammlungen per la realizzazione della Weimarer Nietzsche-Bibliographie, 5 voll., Metzler, Stuttgart-Weimar 2000-2002, Visiting Professor presso l’Università Johannes Gutenberg di Mainz e le università brasiliane di São Paulo e Campinas. La sua attività scientifica copre diversi filoni di ricerca: il pensiero e la fortuna di Friedrich Nietzsche; il pensiero filosofico di Paul Rée; la figura, l’opera e le interpretazioni di Giulio Cesare Vanini, la storiografia filosofica italiana del Novecento, gli interessi filosofici di Tommaso Fiore, il pensiero di Arthur Schopenhauer e degli esponenti della sua “scuola”, filoni nei quali ha al suo attivo monografie, saggi, articoli e partecipazioni a convegni di studio in Italia e all’estero. Assieme al Presidente della Schopenhauer-Gesellschaft di Mainz professor Matthias Koßler e al professor Ludger Lütkehaus, dirige la Collana del Centro interdipartimentale di studi su Arthur Schopenhahauer e la sua scuola “Schopenhaueriana” (Pensa Multimedia, Lecce).