Torre Lapillo muta in osservatorio astronomico per una notte

0
1594

Torre Lapullo by nightTorre Lapillo (Le) – Questa sera, 11 luglio 2015, a partire dalle 20 la cinquecentesca Torre Lapillo abbandonerà l’aspetto di torre difensiva e si trasformerà in un suggestivo osservatorio astronomico. L’iniziativa nasce grazie al Centro Educazione Ambientale (CEA), al Comune di Porto Cesareo e Riserva Naturale Palude del Conte e Duna Costiera Porto Cesareo.

Alle 20 si darà il via alla serata con  il seminario “Comete e meteoriti“,  tenuto da Antonio Congedo. L’incontro è organizzato dal CEA in collaborazione con il Centro “Isacc Newton”. A seguire vi sarà l’osservazione del cielo estivo,  all’insegna del riconoscimento delle principali costellazioni e dei pianeti.  

Grandi e piccini potranno trascorrere una serata tra le stelle con il sottofondo piacevole delle melodie marine e godere al contempo della vista degli angoli più lontani del cielo notturno, quelli che lasciano senza fiato. Le stelle, infatti, intrecciandosi tra loro, danno vita a straordinarie figure che risplendono in tutta la loro lucentezza nella volta celeste e che si potranno ammirare con l’ausilio di potenti telescopi che proietteranno attraverso le proprie lenti le emozionanti immagini e gli scenari più curiosi del cielo.

I visitatori saranno suddivisi in gruppi con turni da 30 minuti circa. Inoltre si potrà ammirare il “Museo delle conchiglie” che mette in luce tutte le specie di conchiglie presenti sui fondali, dalle imponenti “Pinna Nobilis” alle piccole “Cypraeidae”. 

Dunque una serata imperdibile tra luminose stelle e spuma marina. 

Per Info: 3343008941 Prenotazione obbligatoria

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleNovoli, il Comune garantisce anche quest’anno il servizio navetta per Santa Cesarea Terme, dal 5 al 17 ottobre
Next articleSquinzano: anziani aggrediti, l’altra faccia della verità