Torna LecceArredo 2016: la XXVI edizione del Salone Nazionale dell’arredamento a Lecce, in piazza Palio, fino all’11 dicembre

0
169

LecceArredo2016Lecce – Dopo il successo delle passate edizioni, si rinnova l’appuntamento con LecceArredo, vetrina di prestigio per soluzioni d’ambienti in stile moderno, contemporaneo, ultime tendenze, arredamento su misura, cucine in muratura, e complementi d’arredo.
La XXVI edizione del Salone Nazionale dell’arredamento si terrà presso il nuovo polo fieristico sito in Piazza Palio a Lecce, con oltre 100 espositori delle eccellenze del settore. 
Curata da Enneplus Fiere & Congressi, da 23 anni organizzatori della manifestazione, LecceArredo promette di essere, ancora una volta, il punto d’incontro tra esigenze e qualità, desideri e soluzioni, idee d’avanguardia e concretezza, lusso e comfort, un connubio perfetto in quello che rappresenta l’appuntamento più atteso dal pubblico e dalle aziende espositrici provenienti da tutta la Puglia. 

LecceArredo aprirà al pubblico l’8 dicembre (16.30 alle 21.30), ed il 9-10-11 dicembre dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 fino alle 21.30. 

Il Salone sarà inaugurato nel pomeriggio di giovedì 8 dicembre ( ore 18.30) alla presenza del Sindaco di Lecce, Paolo Perrone e con la gradita partecipazione dell’Assessore regionale dello sviluppo economico, Loredana Capone. 

I servizi messi a disposizione dei visitatori, anche quest’anno, saranno molteplici e sempre più innovativi: 
– Ampi spazi per l’arredo bagno e tutti i complementi che contribuiscono a rendere più accogliente e confortevole qualsiasi angolo della casa.
– l’utilizzo di una fan page Facebook che consentirà di veicolare celermente le nuove tendenze e novità degli espositori che, anche terminata la manifestazione, continueranno ad aggiornarla, per tutto l’anno, con tutto quanto ruoti intorno alla manifestazione;
– l’utilizzo di You Tube, dal quale saranno fruibili le interviste agli espositori  per tutta la durata della fiera oltre a video promozionali.

La XXVI edizione di LecceArredo riconferma anche il consolidato appuntamento con l’architetto in fiera di BES – STUDIO, disponibile per consulenze in loco: l’Architetto offrirà ai visitatori interessati un conviviale aperitivo per dare forma a nuove idee con creatività ed originalità; sorseggiando un calice di buon vino sarà piacevole parlare, chiacchierare, confrontarsi sulle attuali tendenze del mercato, su idee, spazi a disposizione e variazioni da apportare nelle abitazioni. 

Le consulenze con l’architetto in fiera, già avviate nelle precedenti edizioni di LecceArredo, diventeranno maggiormente informali per favorire l’incontro con tutta la clientela, offrire consigli anche, e non solo, a chi sarà munito di planimetria.


Richiedere l’invito di LecceArredo 2016 è semplice: basterà scaricare l’invito compilando il form presente sul sito.

FACEBOOK: www.facebook.com/www.leccearredo.it
INTERNET: www.leccearredo.it

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSurbo, la Giunta perde pezzi. Si dimette Elisa Sportello, assessore al Lavoro ed alle Politiche Giovanili. L’opposizione: “Il Sindaco si dimetta”
Next articleSurbo, Vincenti replica all’opposizione: “La loro interpretazione solo frutto di pura e personale fantasia”