“Tenera è la notte…Fragile la vita” Campagna di sensibilizzazione contro l’uso di droghe

0
711

Dire no allo “sballo” divertendosi in modo sano.

img046Sarà la storia di Giorgia Benusiglio a fare da cornice alla campagna di sensibilizzazione “Tenera è la notte…Fragile la vita” contro l’uso di droghe organizzata dall’Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Squinzano, insieme all’Agenzia Ribalta nell’ambito dei progetti #‎SquinzanoGiovani e #‎SquinzanoCittàdellaMusica.

Mercoledì 25 maggio, alle ore 9.30, nella scuola “E. De Amicis” (Via Brindisi – Squinzano) prenderà il via la campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta al mondo giovanile contro l’uso di tutte le droghe per un sano divertimento. Il linguaggio di comunicazione scelto per rivolgersi agli studenti di tutte le scuole del territorio è quello a loro più vicino.

Rappresentanti istituzionali, esperti e dj dialogheranno con gli studenti in maniera chiara e diretta.

Testimonial d’eccezione della manifestazione sarà Giorgia Benusiglio.

Giorgia è una ragazza che ha trasformato la sua vicenda personale in una lezione di vita. Per provare una pastiglia di Ecstasy ha avuto dei danni irreversibili e ha dovuto subire un trapianto di fegato. Giorgia ha avuto una seconda possibilità e oggi è testimonial di una campagna di sensibilizzazione per dire no all’uso di droghe e divertirsi in modo sano. E la sua storia è stata trasformata nel docufilm“Giorgia Vive”, realizzato dal regista Ambrogio Crespi, che apre una speranza a tanti giovani e adulti che si trovano ad affrontare circostanze “pericolose”. “Circostanze che talvolta fanno credere che non vi sia via di fuga difronte a determinati problemi – racconta Giorgia – quando invece il messaggio chiaro e forte che voglio trasmettere è che nella vita non è importante come si cade ma come ci si rialza”.

Motivo di grande orgoglio sarà la presenza, al dibattito, del Prefetto di Lecce Claudio Palomba e l’assessore regionale alla Pubblica istruzione Sebastiano Leo, i quali fotograferanno un fenomeno insidioso, quello dello “sballo” che minaccia silenziosamente e inconsapevolmente la vita delle giovani generazioni. Interverranno inoltre il sindaco di Squinzano Cosimo Miccoli; l’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Squinzano Andrea Pulli; il presidente del Sindacato italiano locali da ballo Maurizio Pasca; il direttore del SEUS 118 Maurizio Scardia; il preside del Polo scolastico 1 Mino Rollo. Modererà Pino Lagalle dell’Agenzia Ribalta, partner organizzativo dell’iniziativa.

Ospiti della serata due personaggi molto amati dai giovanissimi:il dj Maurizio Macrì e il campione mondiale di volley Fefè De Giorgi.

L’assessore alle Politiche giovanili e vicesindaco del Comune di Squinzano, Andrea Pulli sottolinea che “per farsi ascoltare dai ragazzi e catturare la loro attenzione su temi importanti bisogna usare il loro linguaggio. Per questo motivo abbiamo pensato di affrontare un tema delicato attraverso la testimonianza diretta di Giorgia Benusiglio. La sua storia dolorosa ma a lieto fine ha dell’incredibile e rappresenta chiaramente le conseguenze dei rischi che si corrono facendo uso di droghe ma soprattutto fornisce l’occasione per riflettere sul delicato equilibrio della vita.Inoltre è motivo di orgoglio l’autorevole presenza del Prefetto di Lecce Claudio Palomba e dell’assessore Sebastiano Leo. Infine per dimostrare che ci si può divertire in modo sano e corretto, al dibattito seguirà un momento di leggerezza e di svago con il Party rock Salento”.