Destinazione Piemonte per “Rotte Variabili”, il progetto regionale sperimentale promosso da L’Integrazione Onlus

1
26

Universitari disabili in partenza il prossimo 9 aprile per la 2ˆ Vacanza Studio in autonomia dalle proprie famiglie


È prevista all’alba di domani 9 aprile la partenza dall’ex Foro Boario di Lecce, dove gli studenti universitari disabili che hanno aderito al progetto di “Rotte Variabili – la 2ˆ vacanza studio per studenti universitari disabili”, in direzione Piemonte insieme ai loro compagni di viaggio de L’Integrazione Onlus.

Il Progetto Regionale Sperimentale promosso dall’ Assessorato al Welfare della Regione Puglia, in collaborazione con Adisu Lecce e assegnato alla Cooperativa Sociale L’Integrazione Onlus è già stato presentato ufficialmente nella conferenza stampa del 29 marzo 2019 presso la sala studio della residenza universitaria dei Salesiani in Lecce.

Grazie a questa iniziativa regionale, dal 9 al 14 aprile e nella giornata del 18 maggio 2019, alcuni universitari disabili iscritti all’Università del Salento, e già laureati, potranno effettuare, una vacanza studio in assoluta autonomia dalle proprie famiglie, accompagnati da ottimi e qualificati compagni di viaggio.

Se la prima edizione fu un successo sorprendente, per la seconda si raggiungeranno vette ancora più alte!

La sfida della cooperativa L’Integrazione di quest’anno è infatti comunicare un messaggio molto importante: che i limiti molto spesso possono essere superati, basta solo crederci e soprattutto crederci in tanti! Infatti, in occasione della prima destinazione i partecipanti di RotteVariabili soggiorneranno presso l’Hotel Lago Losetta di Sestriere, dove ad attenderli ci saranno bellissimi paesaggi innevati e l’Associazione Freewhite, specializzata ed attrezzata anche per attività di sci di gruppo rivolte a persone non autonome. Nel weekend poi è prevista la visita alla città di Torino ed al Museo Egizio. Per questa edizione abbiamo inoltre ottenuto il Patrocinio Gratuito dell’Università del Salento nella promozione e diffusione del bando Adisu, ed il Partenariato del Centro di Riabilitazione Cardinal Ferrari – Santo Stefano di Fontanellato, che permetterà ad una terapista occupazionale specializzata in autonomie della vita quotidiana di far parte del nostro staff di assistenza durante il primo soggiorno.

A maggio invece, ci si recherà invece tutti in giornata per visitare la città dei Sassi, Matera, inaugurata proprio quest’anno Capitale Europea della Cultura 2019.

Rotte Variabili, è un progetto unico nel suo genere, attraverso il quale il giovane universitario disabile vede realizzarsi uno dei suoi tanti sogni: viaggiare come farebbe un normale universitario! Arricchire il proprio bagaglio culturale con una vacanza studio, in assoluta autonomia dalla propria famiglia, tra i suoi coetanei e in totale sicurezza, in una delle più belle città del mondo.

Rotte Variabili offre la possibilità di vivere realmente quello che si è sempre e solo immaginato e desiderato.

Si inizia con Roma e si auspica in mete future fuori dai confini italiani.

I partecipanti e tutto lo staff di RotteVariabili ringraziano chi ha fortemente voluto e sostenuto questo progetto ricordando con affetto l’ex assessore al Welfare Totò Negro, e chi ne ha permesso la continuazione anche quest’anno, l’Assessore Welfare della Regione Puglia Salvatore Ruggeri in stretta collaborazione con Adisu Puglia.

1 COMMENTO

  1. News da Torino
    Noi Salentini fuori casa per lavoro residenti in Torino abbiamo comunicato agli organizzatori di Rotte Variabili la nostra disponibilità ad incontrare gli studenti per una visita alla prima Precettoria Italiana di Sant’Antonio di Ranverso nel Comune di Rosta la strada che porta a Sestriere.
    Un progetto Inedito che porterà gli studenti Universitari Diversamente Abili con prima prima destinazione la Città della Mole e della Sacra di San Michele i partecipanti di RotteVariabili soggiorneranno presso l’Hotel Lago Losetta di Sestriere, dove ad attenderli ci saranno bellissimi paesaggi innevati e l’Associazione Freewhite, specializzata ed attrezzata anche per attività di sci di gruppo rivolte a persone non autonome. Nel weekend poi è prevista la visita alla città di Torino ed al Museo Egizio. Per questa edizione abbiamo inoltre ottenuto il Patrocinio Gratuito dell’Università del Salento.
    un saluto Novolese da Torino
    Ersilio Teiifreto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleTrepuzzi, ’opposizione denuncia: “Ancora una crepa nell’amministrazione Taurino”
Next article“Paesaggi e sapori millenari: il gusto della storia”, presentato il progetto di Vivarch alla scoperta della millenaria cultura enogastronomica del Salento