Campissima: cultura, arte, musica, prodotti, idee

0
342

locandina fieraCampi Sal.na (Le) – In occasione dei festeggiamenti dedicati alla Madonna della Mercede, sabato 18 e domenica 19 Ottobre, Marina Errico e Mario Daven, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Ente Fiera di Campi Salentina, in collaborazione con l’Associazione PugliaExpo, Apulia Film Commission, I.M.T.&Co ImovePuglia.TV, con il patrocinio e sostegno della Regione Puglia – Area Politiche Sviluppo Rurale e il Marchio “Prodotti di Qualità Puglia”, propongono con “Campissima” un fine settimana alla riscoperta di vie, strade, piazze, chiese, monumenti cittadini attraverso una serie di eventi culturali ed enogastronomici. La manifestazione è da considerarsi un vero e proprio percorso alla riscoperta dei sensi dedicato ai turisti e agli appassionati food e wine.

“Dietro la novità della rassegna Campissima c’è un progetto a lungo termine – dichiara Marina Errico, presidente dell’Ente Fiera di Campi, che annuncia – la Fiera mercato della Madonna della Mercede è in via di trasformazione a livello logistico ed organizzativo e diventerà, nel giro di un quinquennio, una delle rassegne più importanti del sud Italia, grazie all’idea e all’operosità del vicepresidente dell’Ente Fiera Mario Daven.”

Ricco ed assortito il “Percorso Gastronomico” che si dipana tra la Piazza della Birra, la Piazza del vino, le Strade e le Corti Gastronomiche e ilGood Street Food alla pugliese. Una scoppiettante esplosione di gusti, sapori, profumi, colori che avvolgeranno e coinvolgeranno tutti coloro che vorranno esplorare e riscoprire ciò che di più buono e genuino ha da offrire la nostra terra.

Numerosi anche gli appuntamenti culturali con Gustolab, tra dibattiti, laboratori didattici e mostre fotografiche. È stato inoltre ideato un vero e proprio Percorso Artistico per il centro storico con visite guidate a cui si accompagna un ricco Percorso Musicale che prevede diverse esibizioni dislocate in varie location della cittadina.campi-salentina madonna della mercede1

Campissima si contraddistingue per il marchio di qualità targato Puglia Expò. “Raccontare la Puglia, questa è la sfida che Puglia Expo raccoglie – spiega il presidente, Michele Bruno impegnandosi a far conoscere, tutte le sfaccettature di una regione generosa, caratterizzata da una biodiversità straordinaria e attraversata da culture diverse, ognuna con la propria ricchezza, la propria identità, i propri sapori e saperi”.
Il sindaco di Campi Salentina, Egidio Zacheo, sottolinea: “La macchina si è messa in moto e credo che quest’anno ci saranno novità importanti e tante altre ne verranno,  seguendo l’ottica del sapersi innovare e intercettare le nuove tendenze . Mi preme evidenziare la grande partecipazione delle scuole, dei giovani, dei giovanissimi: devono essere informati sulla storia del loro paese e sull’importanza di questa Fiera che affonda le sue radici in tempi molto lontani, a testimonianza del ruolo importante che ha avuto nel circondario Campi Salentina”.

Un infopoint è allestito in Piazza Unità d’Italia all’altezza della Piazzetta dei Vigili Urban. Info e programma dettagliato della due giorni su www.campinfiera.it e la pagina facebook in continuo aggiornamento “Campissima”.

{loadposition addthis}

 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl tour del mulino bianco fa tappa a Lecce: laboratori e degustazioni per tutti
Next articleNovoli, il vandalismo impera e l’omertà … pure!