Banca Widiba ed UniSalento insieme per il lavoro e la formazione dei pianificatori finanziari del futuro

0
371

WIDIBALecceWidiba, una delle banche più nuove ed innovative sul mercato, il suo debutto è del settembre 2014, dopo un anno di condivisione con oltre 150 mila utenti dall’ideazione del nome (WIse – DIalog – BAnking) alla proposta di 3.500 idee trasformatesi in servizi e prodotti della  banche online, stringe sinergie strategiche nel Salento con l’Università di Lecce.

Univoco l’obiettivo da traguardare: dare opportunità lavorative e professionali ai tanti giovani talenti salentini che vogliono diventare consulenti del futuro.

Il progetto unico nel suo genere,  nasce grazie alla collaborazione tra l’ufficio ‘Career Service’ dell’Università e Banca Widiba, e verrà presentato con un incontro pubblico, il prossimo 21 aprile alle ore 10.00 presso l’Aula R29 edificio R2 di Giurisprudenza, in Via Monteroni presso Econtekne di Lecce.
Un work shop con gli studenti di fine corso, per spiegare il nuovo modello di consulenza finanziaria con progetto professionale mirato per avviare alla professione ed inserire nella struttura di Widiba, giovani ‘personal advisor’ che intendono abbracciare questa importante professione.

Gli studenti interessati (anche già laureati) potranno andare sul sito www.advisor.widiba.it, entrare nella sezione ‘Widi Accademy’, inserire i loro dati e dare avvio alla selezione. Un processo di inserimento graduale, che comprende sia i percorsi formativi che preparano all’esame di abilitazione professionale per svolgere l’offerta bancaria  fuori sede, sia di successivo inizio della professione di promotore finanziario con eventuale sostegno economico mensile. 

Nel corso dell’incontro in programma come detto il prossimo giovedì 21 aprile, si dibatterà della situazione attuale del sistema bancario e finanziario e soprattutto del nuovo ruolo del consulente, e poi ancora dello scenario macro economico attuale e della diffusione della tecnologia che ha cambiato il modo di fare Banca.
Entusiasta della sinergia tra UniSalento e banca Widiba in corso da mesi, si è detto Nicola Viscanti Area Manager di Widiba. “Sono proprio le nuove generazioni quelle in cui Widiba crede fermamente, portatrici di nuove competenze e nuova energia – afferma Viscanti -. Proprio per i giovani abbiamo ideato la ‘Widi Academy’, una scuola di formazione interna per l’avviamento di nuovi talenti alla professione di personal advisor. I nostri candidati ideali – continua Viscanti – sono ragazze e ragazzi fortemente motivati ad intraprendere la professione di consulente finanziario, con spiccate capacità relazionali, orientamento a lavorare in team, competenze commerciali, di pianificazione e organizzazione e con una grande voglia di mettersi in gioco”.

Da evidenziare che ad oggi Widiba ed i suoi buoni risultati riconosciuti a livello Europeo, si fondano sulla competenza e la preparazione di 600 promotori finanziari e circa 500 servizi operativi; una piattaforma aperta e a garanzia di scelte di investimento personalizzato; un sistema di responsive tecnologico, per la fruizione su tutti i dispositivi mobile e tablet, e “individuale” per le dinamiche di personalizzazione progettate come la scelta del numero di conto o l’accesso tramite password vocale; modalità di interazione e comunicazione coerenti con gli schemi del dialogo moderno.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSgomento a Novoli, suicida un 55enne
Next articleReferendum del 17 aprile, occorre votare per riaffermare un principio di sovranità popolare