Al via “Tracce d’arte”, arte e vino a Squinzano

0
364

Tracce darteSquinzano (Le) – Arte e vino, in un elegante connubio di forme e sapori, si incontrano a Squinzano per la quinta edizione di “Tracce d’arte”. La collettiva, curata da Anna D’Amanzo, pittrice, scultrice e ceramista, raccoglie le opere di dieci artisti. Ad ospitare le collezioni, il Palazzo Frassaniti in Piazza Vittoria.

Ogni realizzazione esposta è il frutto di un percorso artistico diverso per ogni artista, ne consegue pertanto una mostra ricca e varia, all’interno della quale, ogni prodotto finale rispecchia le caratteristiche di peculiarità e unicità, in quello che è un percorso che spazia dalla pittura alla scultura, alla ceramica, passando per le sculture con materiali riciclati.  

Tra gli artisti in mostra, insieme alla stessa D’Amanzo, anche Antonio Calabrese, Antonella Cucinelli con la sua “Action Painting”, le sculture in metallo di Daniele Dell’Angelo Custode, le opere in pietra leccese di Stefano Garrisi, le sculture di Massimo Miglietta, le opere di Caterina Romano, i dipinti di Giorgio Fersini, Mariagrazia Strafella e le originali opere di Giovanni Strafella, realizzate con materiali “abbandonati”, che sono ricollocati in una forma artistica.

Ad accompagnare il percorso artistico, valorizzandolo, l’associazione ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino), con un percorso di degustazione dei migliori vini locali, guidato dal coordinatore Tonio Riglietta e da Danila De Filippo.

La mostra, che resterà aperta dal 3 all’8 dicembre dalle ore 17 alle 23, diventa un’occasione per immergersi nell’arte, con un buon bicchiere di vino in mano, nella sala allestita del palazzo Frassanito, facendosi strada tra le opere che suggeriscono un momento di riflessione e contemplazione.