Puliamo Novoli – È giunta l’ora di sporcarci le mani…

0
694

Firma protocolloNovoli (Le) – Manca poco e la seconda edizione di “Puliamo il mondo”, nel nostro caso “Puliamo Novoli” avrà inizio! Ci sembra giusto, dopo aver dato spazio a tutte le cariche istituzionali, sentire in che modo le associazioni partecipanti vivono le problematiche ambientali.

Giorgio Primiceri Presidente Comitato di quartiere Pozzonuovo – Il Comitato di quartiere Pozzo Nuovo si è costituito spontaneamente nel 2011 per migliorare la qualità della vita dei cittadini residenti nell’omonima area novolese, dando voce corale alle legittime istanze di una periferia talora trascurata. Tra gli intenti statutari: l’urbanizzazione del territorio con l’attribuzione dei numeri civici, l’allacciamento alla rete del gas di città, il miglioramento della viabilità; ma anche: la cultura, il tempo libero, il verde pubblico, il corretto smaltimento dei rifiuti, il volontariato.

Puliamo il mondo“, la fertile iniziativa nazionale promossa da Legambiente in accordo con la più vasta “Clean the world“, punta dichiaratamente ad obiettivi comuni, pertanto la nostra adesione continua ad essere – come già l’anno scorso – immediata ed entusiasta, soprattutto di fronte alla democratica e comunitaria gestione dell’evento da parte dell’Assessorato all’ambiente del Comune di Novoli, amministrazione sensibile e concreta sulle tematiche legate all’ecologia, problematiche scottanti e tristemente d’attualità. Non si tratta certamente di una mera operazione di pulizia, peraltro minuziosa grazie al contributo di tutti i partecipanti. Si punta piuttosto alla pubblica sensibilizzazione verso i temi dell’ecologia e dell’ambiente, senza dimenticare il doveroso rispetto della legalità; una sollecitazione a ritrovare – dentro ciascuno di noi – quei sentimenti, quel raziocinio, quel senso civico indispensabili a “vivere” e non semplicemente “usare” la propria città ed il proprio territorio, in una “logica del creato” – per dirla con le parole di Papa Francesco – in cui l’uomo è nobilmente chiamato alla “custodia della creazione”. L’ultimo weekend di settembre partecipiamo a “Puliamo Novoli” per guardare alla Natura ed alla vita senza anacronistico spirito di conquista, bensì con affettuosa lungimiranza, con la certezza di consegnare ai posteri, e soprattutto ai nostri figli, un mondo sempre più pulito, legalizzato, migliore.”

Protezione Civile Novoli – “Puliamo il mondo 2013″ non dev’essere una manifestazione di pochi che quasi sia vogliono perdere un po’ del loro tempo tanto per far vedere agli altri quanto  si è  bravi in quel momento nel rispettare l’ambiente e poi finire lì.  No, l’ambiente non è solo un giorno e via, l’ambiente è tutta la vita. Non è un interesse collettivo ma un interesse generale in quanto disciplinato dal legislatore. Inquinare significa “uccidere” non solo la generazione attuale ma sopratutto quella futura.

{gallery}Gallerie/puliamonovoli{/gallery}

Isabella Marzo (Campus Giovani) – Il Campus Giovani per il secondo anno partecipa a “Puliamo Novoli” e lo fa in maniera entusiasta  per un motivo quasi scontato ai più ma che nella quotidianità non risulta essere così: LA NATURA. Ci siamo sempre rivolti ai giovani, agli adolescenti ma ci siamo accorti anche durante il nostro “Campus Giovani” che il rispetto della natura coinvolge tutti: dal bambino di scuola elementare a suo nonno, e ci chiediamo se davvero conosciamo cos’è la natura. Il nostro eco-sistema in realtà non è nostro, non è una proprietà,  noi siamo abituati a possedere qualcosa, a farla nostra, a poterla usare come piace a noi; per la natura non può essere così, essa si ribella, è talmente più forte di noi che le basta uno tzunami, un ciclone, l’alluvione, per alzare la voce. In realtà è come se ce l’avessimo in affitto, e ne siamo comunque  responsabili a livello morale ed etico. Ci teniamo a dire che l’iniziativa “Puliamo Novoli” è solo simbolica, in realtà il giorno dopo si potrebbe chiamare “puliamo il parco dove andiamo a giocare”, “puliamo il marciapiede vicino casa” etc etc.
Noi del Campus Giovani siamo sempre in prima fila insieme alle altre associazioni quando si tratta  di iniziative come queste che portano sempre all’insegnamento di qualcosa e per questo invitiamo i nostri giovani che in tutti questi anni ci hanno seguiti nelle nostre iniziative a venire il 28-29 settembre, a dare una mano alla “NATURA”. 

Maria Gabriella Valzano (Rione Stazione) – Per il secondo anno consecutivo l’Associazione Rione Stazione  ha accolto con molto piacere ed interesse l’invito a partecipare  all’iniziativa “Puliamo il Mondo” che, nel caso specifico del nostro paese, diventa Puliamo NovoliIl comitato del Rione Stazione, in questo suo primo  anno di vita, è stato molto attento ai problemi  che riguardano la tutela  del proprio territorio non solo facendo le dovute segnalazioni in caso di degrado ambientale ma promuovendo il primo mercatino del Baratto in seno alla manifestazione estiva “E…state in  stazione”. Con il “mercatino del baratto” il Comitato del Rione STAZIONE  ha inteso incoraggiare una nuova e maggiore coscienza sull’importanza di una crescita sostenibile basata sul riciclo, su una gestione creativa dei rifiuti e degli scarti. Quest’anno è stato apprezzato il progetto di coinvolgere  gli istituti scolastici in quanto fermamente convinti che una buona educazione parte da molto lontano, ed è proprio nelle giovani generazioni che va creato quel senso civico che latita negli adulti.
Altro motivo che ci convince e ci coinvolge in questo tipo di iniziative è il lavorare a braccetto oltre che con l’Amministrazione Comunale anche con le altre Associazioni operanti sul territorio: la condivisione dei  progetti comuni rinforza e rinsalda i rapporti che, al di là delle forme, sono principalmente umani. Ci sentiamo di ringraziare tutti i soggetti pubblici e privati che hanno aderito a questa iniziativa e arrivederci a sabato 28 e domenica 29 con “
PULIAMO NOVOLI“.

Sara Quarta Presidente Scuola Calcio Villa Convento – Il gruppo Sportivo Maria Ss del Buon Consiglio è ben felice di partecipare a “Puliamo il mondo”. Abbiamo immediatamente risposto positivamente all’invito in quanto riteniamo l’iniziativa, un ottimo strumento per avvicinare i bambini e i ragazzi ai problemi legati all’ambiente. Troppo spesso, infatti, i segni dell’inciviltà e dell’incuria sono ben visibili attorno a noi, ma ancora più grave è una certa indifferenza di una cittadinanza spesso distratta.
Riqualificare aree degradate è un modo di prendersi cura di ciò che ci sta intorno ma anche di responsabilizzare, partendo dai più piccoli cittadini, al rispetto dell’ambiente che ci circonda. Puliamo il mondo rappresenta un momento di aggregazione, confronto e, perché no, di gioco per i piccoli amici della natura che, in questo modo, potranno vivere un’esperienza importante di crescita prima di tutto culturale. Tutto il nostro gruppo, sia grandi che piccoli, parteciperanno con la grinta di sempre e si sporcheranno le mani per restituire  decoro e dignità alla natura che spesso viene deturpata da uomini criminali e senza scrupoli.

Riportiamo una celebre frase di Toro Seduto, Condottiero nativo americano, capo Sioux , e lasciamo ad ognumo di voi  l’analisi: “Quando avranno inquinato l’ultimo fiume, abbattuto l’ultimo albero, preso l’ultimo bisonte, pescato l’ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche”.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSpartak Lecce: allo ZEI per ricordare e ripartire.
Next articleSquillino le trombe e rullino i tamburi: la Svicat affronta il Tigri