“Tre donne e un poeta”: il 25 marzo ad Arnesano in ricordo di Dante, il sommo Vate

0
112

Arnesano (Le) – Ancora un’importante occasione per festeggiare solennemente i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Ad Arnesano è in programma un evento per il 25 marzo alle ore 18 presso il Palazzo Baronale, in cui si esibirà la compagnia di Trepuzzi NordSalentoteatro. Il titolo “Tre donne e un poeta”, lo spettacolo che mette in scena dalle Rime alla Vita Nova e il capolavoro delle tre famose Cantiche tratto dal recente libro di Lella Costa e Gabriele Vacis “Intelletto d’amore”.

Si tratta di un reading teatrale rappresentato dal Poeta maximo fiorentino e le donne  in abiti d’epoca, proiettate nella realtà del corrente secolo. La regista e presidente della compagnia NordSalentoteatro, Anna Blasi e Vincenzo Iacoviello nell’adattamento della Costa sono rimasti basiti nell’apprendere che gli stilnovisti Cavalcanti, Lapo e lo stesso Dante vengono considerati alla stregua dei nostri cantautori o i rapper che scrivono per l’industria cinematografica che è in gran parte tenuta in piedi dalle donne.

E “tra le abilità di Dante e dei suoi amici, ci fu l’intuizione di trasformare il serventese , che è una poesia in musica, che serviva al cortigiano per incensare, adulare, sviolinare, in pratica leccare i piedi al padrone in un’altra poesia in musica che veniva utilizzata per le donne”, precisa la Blasi.

Questo in dettaglio sarà espresso dalle parti assegnate ai recitanti: Leonardo Miglietta nel ruolo di Dante Alighieri, Beatrice è Elisabetta Rampino, Francesca da Rimini rappresentata da Martina Perrone, Gemma Donati, la moglie del Sommo Vate, Tina de Lemmi. Lo spettacolo sarà introdotto dalla professoressa Fabiola Giancane. L’organizzazione  del reading è di Bibliò, la biblioteca di comunità che ha sede in Trepuzzi.