Trepuzzi, interrogazione di Massimo Scarpa su “l’Affido diretto della manutenzione per la Marina di Casalabate”. Tutta l’opposizione chiede spiegazioni.

0
2113

Massimo Scarpa M5STrepuzzi (Le) – Un affidamento diretto per la manutenzione del verde pubblico e delle aree pubbliche del Territorio di Casalabate, marina di Trepuzzi per il periodo compreso fra l’1 luglio e il 31 agosto 2016 a favore di AXA S.r.l per un totale di 43.560.000 €: partono da qui i dubbi del consigliere Massimo Scarpa della Lista Movimento 5 Stelle, primo firmatario dell’interrogazione depositata all’attenzione del Sindaco Giuseppe Maria Taurino, e sottoscritta anche dai consiglieri comunali della lista On Accendi Trepuzzi, Elisa Elia, Simona Manca, Antonio Miglietta e Giovanni Perrone.

“Facendo un breve raffronto con gli affidamenti in materia di manutenzione di verde pubblico i dubbi crescono: per l’anno 2015 il comune di Trepuzzi affida all’azienda Franeco S.r.l. il servizio di manutenzione verde pubblico del territorio comunale di Trepuzzi (Marina di Casalabate esclusa) per un importo pari a 114.096, 84. Alla medesima ditta vengono affidati in deroga i lavori di manutenzione anche nel 2016, con due contratti, che prevedono le medesime condizioni dell’affido del 2011 per un totale complessivo al mese di circa 9.500 €”. sostiene Massimo Scarpa.

La domanda, secondo i consiglieri di opposizione a palazzo di corso Garibaldi, sembrerebbe essere questa: come mai, per un comune esteso come quello di Trepuzzi il costo per la manutenzione del verde pubblico, da 5 anni a questa parte, corrisponde a 9.500 € al mese, mentre per una piccola marina come quella di Casalabate il costo raggiunge i 21.780 € ? Ma soprattutto come mai, come dimostra il D.D. n. 509 del 13 luglio 2015 recante l’affido per “la manutenzione del verde pubblico e della disinfestazione” a Casalabate a favore della ditta Staiani Elio, per i mesi di luglio, agosto e settembre, la manutenzione delle aree verdi della località balneare, è costata al comune di Trepuzzi complessivamente 6.075,60 € ?

“Come dimostra la determinazione del 2015 datata 13 luglio anche in quel caso il comune si trovava in piena necessità di affidare il lavoro con urgenza, ma nonostante ciò l’Amministrazione ha previsto una richiesta economica a mezzo PEC a 4 ditte differenti, rispettando le linee guida in materia di trasparenza ed equità imposti dall’Autorità Nazionale Anticorruzione” sottolinea Scarpa, e continua: “Nel caso oggetto di interrogazione, invece, la richiesta avviene, come conferma la responsabile dell’Ufficio Tecnico comunale in una comunicazione con il sottoscritto via Pec, mediante incontro breve all’interno degli uffici comunali direttamente ed unicamente con la ditta Axa S.r.l.. In particolare è da chiarire come mai la data dell’offerta economica presentata da Axa S.r.l è antecedente alla data della delibera di Giunta stessa, in cui l’Amministrazione “presume”, seguendo modalità di previsione sconosciute, la cifra di 40.000 € necessarie per l’affido”.

Tutte domande che necessitano di una risposta, non solo ai firmatari dell’interrogazione ma a tutti i cittadini di Trepuzzi e Casalabate.