Paolo Pagliaro (FI): “Salento sempre in coda grazie a Delrio, braccio destro di Renzi”

0
378

Paolo Pagliaro“Ringraziamo il ministro Delrio, da sempre e per sempre portatore di tristi notizie per i territori: il Salento, dalla straordinaria vocazione turistica, è condannato all’isolamento, con l’alta velocità che farà capolinea a Bari. E conferma, ciliegina sulla torta, l’approdo della Tap a San Foca. Se questo non è abbastanza, i salentini e i pugliesi possono serenamente continuare a votare per il Partito Democratico”.

Lo dichiara Paolo Pagliaro, dell’Ufficio di Presidenza di Forza Italia.

“All’ineffabile braccio destro di Renzi – aggiunge – non bastava la medaglia al disonore, che si è meritatamente conquistato con la riforma sulle Province. Una riforma che ha già lacerato il sistema dei servizi pubblici e la serenità di migliaia di famiglie che non hanno più certezze per il futuro, perdendo il posto di lavoro. No, non bastava tutto questo: Delrio ha ritenuto di intestarsi l’ufficialità di altri capolavori ai danni del popolo, decisi da un governo non eletto. Il Salento, sempre in coda, ringrazia – conclude Pagliaro – e a questo punto sarebbe opportuno uno scatto di dignità da parte di tutti i cittadini”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce-Melfi: le probabili formazioni
Next articleLecce-Melfi: le pagelle. E’ sempre Super-Perucchini, Caturano cinico