UniSalento: cdlm in Governance Euromediterranea delle Politiche Migratorie unico in Italia

0
35

 Ne parla la professoressa Eliana Augusti


Professoressa Augusti, in qualità di Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Governance Euromediterranea delle Politiche Migratorie, potrebbe illustrarci le novità che il Corso propone per quest’anno accademico?

Siamo all’avvio del nuovo anno accademico e il nostro Corso di Laurea Magistrale è pronto ad accogliere i nuovi Studenti: laureati delle triennali, giovani giuristi, professionisti e operatori dell’accoglienza e dell’integrazione. Tutti motivati da un profondo desiderio di crescita, formativa e professionale. Noi, d’altro canto, siamo pronti ad offrire a ciascuno di loro, nel rispetto del background di ciascuno, una formazione di eccellenza su tematiche legate al fenomeno migratorio. Mi permetta una premessa. Dalla sua fondazione a oggi il Corso di Laurea in Governance ha guardato e continua a guardare con grande attenzione alle questioni migratorie, garantendo ai suoi Studenti competenze di alto livello e al passo con i tempi. Il nostro obiettivo resta quello di affinare capacità, fornire conoscenze, garantire opportunità esperienziali e strumenti di studio e analisi innovativi. Ciò grazie a un corpo docente di eccellenza, specializzato e aggiornato nei settori caratterizzanti il percorso di studi. Venendo alla sua domanda. La novità di quest’anno è senz’altro l’adesione del nostro Corso di Laurea al programma “PA 110 e lode”, promosso dal Dipartimento della Funzione Pubblica per la valorizzazione e lo sviluppo del capitale umano della Pubblica Amministrazione e siglato dall’Università del Salento. Scegliere il nostro Corso di Laurea significa accrescere le conoscenze e le competenze dei lavoratori pubblici che operano negli uffici di prossimità, nella scuola, nel sistema sanitario nazionale, etc., in materia di diritto dell’immigrazione, asilo, protezione degli stranieri, accoglienza e integrazione, inclusione, comunicazione interculturale, andando a consolidare le professionalità che operano e intendono operare sul territorio, anche nell’ambito della rete SAI. La modalità blended (mista) dell’offerta didattica poi si conferma per il 2022/23 uno strumento vincente, rendendo il nostro Corso di Laurea compatibile con le esigenze di tutti gli iscritti: i corsi (a frequenza non obbligatoria) si svolgono in presenza (con collegamento streaming) presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università del Salento (Campus Ecotekne, R2) e attraverso video-lezioni (già on line sul portale e-learning di Ateneo). Ciò al fine di favorire quanti, impegnati col lavoro, col servizio civile, residenti fuori sede o all’estero, vogliano continuare a investire sulla propria formazione scegliendo di iscriversi al nostro Corso di Laurea magistrale. Inoltre, anche per il 2022/2023 si conferma la composizione del Comitato di Indirizzo di Corso di Laurea, dallo scorso anno arricchito da due partenariati strategici con INTERSOS e CAIP (Camera Avvocati Immigrazionisti Pugliesi). Associazioni, Fondazioni e ONG che operano quotidianamente a livello territoriale, nazionale e internazionale in settori sensibili ci affiancano nella formazione, promuovendo periodicamente attività laboratoriali e di approfondimento e accogliendo con entusiasmo i nostri Studenti nei Tirocini formativi. Colgo qui l’occasione, se me lo permette, per ringraziare OIM, INTERSOS, Camera Avvocati Immigrazionisti Pugliesi, CIR, Forum del Terzo Settore, GUS, Cooperativa Rinascita, Fondazione Emmanuel, UniPOP Interazione, e ancora, Babele, Camera a Sud, ARCI Solidarietà Lecce, Comunità Papa Giovanni XXIII, CVS Brindisi-Lecce, AMIS, Terzo Millennio. La loro presenza costante e fattiva nell’azione formativa e di orientamento (anche nel post-laurea) è il valore aggiunto del nostro Corso di Laurea.

Un Corso di Laurea, quello in Governance Euromediterranea delle Politiche Migratorie (LM-90), unico a livello nazionale…

Con grande orgoglio sento di poterglielo confermare. Certo, su queste tematiche sicuramente l’offerta accademica sul territorio nazionale esiste ed è di valore, ma il nostro Corso di Laurea ha dalla sua una specialità che lo rende sicuramente unico. Guarda al territorio con un obiettivo forte, che ne orienta l’indirizzo, quotidianamente: fornire a quanti operano o ambiscono a operare nel settore delle migrazioni, dell’accoglienza e dell’integrazione, a qualsiasi livello, agli Studenti delle triennali in formazione (tra i nostri Studenti abbiamo mediatori culturali, laureati in discipline giuridico-economico-sociali, in scienze politiche, della formazione e della comunicazione, in giurisprudenza, in servizi sociali…), agli studenti internazionali che conoscano la lingua italiana, un curriculum interdisciplinare, di taglio giuridico, economico, storico-politico e sociale, da spendere nella gestione e nel coordinamento, nella progettazione e nella cura dei servizi destinati direttamente e indirettamente ai migranti e ai richiedenti asilo e protezione internazionale, tanto nel settore pubblico quanto in quello privato. Per i laureati che decidono di proseguire con noi i loro studi, grazie alle iniziative di collaborazione con Enti pubblici e privati che il Corso di Laurea sostiene e sviluppa, si realizzano concrete opportunità di perfezionamento (stage) e occupazione.

Il Salento da sempre è terra di accoglienza, un “portale” tra culture che si incontrano, dialogano, convivono. È stata la storia di questa terra a spingere alla nascita del Corso di laurea in Governance?

Un Corso di Laurea come quello in Governance non poteva trovare migliore terra per edificarsi e crescere. Il Salento, come lei dice, è terra che ha accolto e che continua ad accogliere. E la stessa vocazione dell’Università del Salento va in questa direzione. Inoltre, le tante realtà che sono disseminate sul territorio delle province salentine lo dimostrano ampiamente. Gli enti che operano quotidianamente sul fronte dell’accoglienza e dell’integrazione con encomiabili iniziative e progettualità condivise che vedono il coinvolgimento permanente, diretto e attivo dei beneficiari della rete SAI, degli stranieri lungo residenti e di tutti coloro che questa terra la abitano e la vivono quotidianamente ne sono una prova. Sono loro che animano il nostro Comitato di Indirizzo, sono loro che, accanto ai nostri eccezionali Docenti, si fanno forza e sostanza del Corso di Laurea e del suo piano di studi. Costruire presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università del Salento un percorso formativo come il nostro, per coloro che lo hanno pensato e, con grande lungimiranza, fortemente voluto (mi riferisco ai professori Luigi Nuzzo, Attilio Pisanò e al nostro Direttore, il prof. Luigi Melica, artefici del progetto del Corso di Laurea nel 2017) è stato poi un esito naturale. Da diversi anni, infatti, nel nostro Dipartimento si conducono ricerche e studi di eccellenza che riguardano il tema migratorio. Abbiamo avuto e tutt’ora abbiamo attive Unità di ricerca su progetti di interesse nazionale, Laboratori, Seminari permanenti, oltre che progetti FAMI che strutturano e consolidano la rete di partenariato a livello locale, nazionale e internazionale e danno spessore e valore alla formazione che offriamo ai nostri Studenti.

Se qualcuno fosse interessato a saperne di più, cosa deve fare?

Sicuramente seguire la nostra pagina Facebook,  e scaricare l’e-book del Corso di Laurea, quindi scriverci scegliendo l’e-mail istituzionale, cdlm.governance@unisalento.it o il numero whatsapp, 351 85 20 107. La nostra Segreteria didattica è comunque sempre pronta ad accogliere in presenza o da remoto i quesiti dei nostri potenziali Studenti, e a fornire tutte le risposte necessarie a orientare al meglio la scelta formativa. Per saperne di più, comunque, resta il sito-web del Dipartimento, raggiungibile al link.

Leccese e salentino in ogni sua cellula, “scorre il nostro mare nelle sue vene”, parallelamente alla carriera calcistica, che lo porta a vivere in diverse regioni italiane, consegue due lauree: la prima in Scienze della Comunicazione e la seconda in Economia del turismo. Dal 2020 è giornalista pubblicista. È anche ideatore e fondatore del sito www.ilfani.it sul quale, oltre alle news, viene raccontato lo sport attraverso le storie dei suoi protagonisti. Autore del libro "Il volo di Aracne. Dall'alba al tramonto". Attualmente responsabile della Comunicazione di tre Corsi di Laurea dell’Università del Salento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleQuote rosa nell’amministrazione di Salice S.no: il TAR dà ragione al Sindaco
Next articleIl “Butoh”, un viaggio intorno al corpo