‘Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla’ all’Itis E. Fermi di Francavilla Fontana. La scrittrice salentina Valentina Perrone racconta l’universo femminile agli studenti brindisini

0
1381

Pres.libro V.PerroneFrancavilla F.na (Br) – L’universo femminile e un insolito caffè al centro dell’incontro letterario tenutosi lo scorso 9 marzo presso l’‘Itis E. Fermi’ di Francavilla Fontana, il quale ha ospitato, nella biblioteca ‘Paola D’Ambrosio’, la presentazione del libro ‘Un caffè in ghiaccio con latte di mandorla’ di Valentina Perrone. La giovane scrittrice salentina ha incontrato gli studenti dell’istituto francavillese, i quali sono stati direttamente coinvolti, attraverso la realizzazione di filmati introduttivi realizzati con l’ausilio dei docenti, nella discussione, risultata estremamente interessante non solo per i ragazzi, ma anche per gli adulti presenti, in particolare per le donne.

Sì, perché il libro che segna l’esordio nel campo della letteratura della Perrone, ha come tema principale l’universo femminile e le sue mille sfaccettature, narrato attraverso undici racconti che vedono protagoniste altrettante donne che, nei ruoli di madri, amiche, compagne, mogli, dimostrano una resistenza davvero forte rispetto alle avversità della vita.

Un libro, seppur suddiviso in storie, interamente ambientato tra le atmosfere tipiche del Salento, tra gli odori  e i sapori caratteristici della terra natale dell’autrice alla quale essa è particolarmente legata. Questa idea, infatti, come la scrittrice stessa afferma, “nasce anche da una voglia di raccontare il Salento e di raccontarlo anche così come caratterizza la vita femminile salentina, attraverso quei caffè che tanto sanno di incontro, relazione e occasione di scambio comunicativo tra le stesse donne”. Tanti gli argomenti affrontati e ben legati alla figura femminile: l’amore perso, taciuto o ritrovato, gli affetti familiari, l’amicizia, le difficoltà nell’affermarsi nel mondo del lavoro. “Storie che ho incrociato lungo il mio cammino di vita e che mi sono rimaste dentro” rivela Valentina Perrone. Ma è soprattutto quel caffè in ghiaccio con latte di mandorla, servito secondo un’usanza tipica del basso Salento, ad essere collegato in maniera originale alla donna, la quale sa addolcire l’amaro della vita proprio come il latte di mandorla lenisce l’amaro del caffè. E in riferimento a questo, la giovane autrice invita le donne a “trovare sempre il coraggio di assaporare un gusto nuovo anche quando l’amaro della vita le butta giù”. Donna che racconta le donne, Valentina Perrone, e lo fa sapientemente, con uno stile avvincente e grande profondità d’animo, mettendo in evidenza non solo la forza, ma anche qualche debolezza o “meglio fragilità”, come lei stessa le definisce, che esse possono avere, senza che ci sia nulla di negativo in questo, perché “la fragilità è sinonimo di bellezza”.

L’evento rientra nel progetto ‘Donne, società e scienza’ ideato dall’Itis ‘E. Fermi’ di Francavilla Fontana con lo scopo di discutere sul ruolo femminile nell’ambito sociale e scientifico. Un incontro risultato davvero entusiasmante e terminato proprio con un caffè in ghiaccio con latte di mandorla offerto dalla stessa scuola ai partecipanti all’iniziativa.