Prodi a Lecce: “riflessione del cambiamento”, Lunedì 8 luglio 2013, ore 18.30, Sala delle Conferenze del Rettorato

0
622

ProdiSi conclude con Romano Prodi, relatore d’eccellenza, la prima sessione di formazione alla cittadinanza attiva e responsabile. L’ultima lezione è organizzata dall’Università del Salento con la collaborazione della Scuola di Pace. Il Professore Prodi attualmente delegato ONU per i rapporti con l’Unione Europea è uno dei più importanti conoscitori della situazione internazionale e dei riflessi della globalizzazione economica, sociale e culturale nella vita politica delle nazioni e dell’Italia.

 Romano Prodi presenterà la “riflessione del cambiamento”, Lunedì 8 luglio 2013, ore 18.30, Sala delle Conferenze del Rettorato, Piazza Tancredi -Lecce

Introduce Domenico Laforgia, Rettore dell’Università del Salento 

Coordina gli interventi  Giovanni Invitto, Docente dell’Università del Salento e Coordinatore Scuola di Pace 

Fonte foto web

 {loadposition addthis}

 

 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSan Cataldo: “Salento d’amare cup, Margherita Bianchin e Irene Enzo sul podio
Next articlePorto Cesareo: si parte con il Palio dei rioni, ecco il calendario dell’estate 2013