Parkin’son: straordinario prologo alla nuova stagione di prosa e danza a Novoli

0
470

…il mondo non si è fermato mai un momento…

locandina parkinsonNovoli (Le) – Sabato prossimo, 6 dicembre, ore 21.00, va in scena, presso il Teatro Comunale di Novoli, lo spettacolo di danza e teatro: PARKIN’SON di Giulio D’Anna con la partecipazione di suo padre Stefano. Lo spettacolo, di grande impatto emotivo, è stato scelto per inaugurare la nuova stagione di prosa e danza del Teatro Comunale di Novoli promossa da: Comune di Novoli, Fondazione Focara, Teatro Pubblico Pugliese e Factory compagnia transadriatica.

“L’urgenza e l’idea di questo spettacolo nascono da mie necessità personali e umane – spiega Giulio D’Anna, parlandoci della genesi di questo spettacolo, vincitore del Premio Equilibrio Roma 2011Mentre io facevo base in Olanda a mio padre è stato diagnosticato il morbo di Parkinson. Come figlio volevo fare qualcosa e c’erano solo due possibilità: tornare a casa, oppure trasportare lui nel mio mondo.

Ho scelto la seconda strada, per dare nuovi impulsi alla sua vita, che fino a quel momento era trascorsa lontana dalla danza. Il Parkinson si combatte con aiuti farmacologici, ma anche coltivando grandi interessi, quindi è stata una scelta esistenziale e, se vogliamo, egoistica. Corpi danzanti non convenzionali sono la mia scelta: corpi che esistono e che sanno raccontare in maniera più diretta cose capaci di colpire lo spettatore. Mi sono anche interrogato sul rapporto tra genitori e figli, oltre gli stereotipi di convenzionalità e ribellione. Così storie individuali sono diventate universali, nella convinzione che se riesco a toccare le corde personali riesco anche a dialogare con il pubblico. Poi ho chiesto a mio padre quali fossero le sue motivazioni e mi ha risposto, con chiarezza, che questa potrebbe essere una delle ultime possibilità attraverso cui farmi sentire il suo sostegno”.

Nel 2012 PARKIN’SON ha ricevuto altri due importanti riconoscimenti: il premio Danza&Danza perché, come recita la motivazione, «affronta con consapevolezza e garbo il tema della malattia individuando uno spazio dentro il quale il corpo si universalizza rivelando i suoi contrasti e le sue fragilità»; il Premio Dioraphte alla chiusura del Nederlandse Dansdagen (giornate della danza olandese), perché il suo lavoro «sottolinea l’importanza dell’arte nella società e rimarca il valore della danza come parte essenziale dell’esistenza umana».

Biglietti: Platea e Palchi centrali: intero 10 euro – ridotto 7 euro (under  25 e over  65, gruppi di minimo 10 persone con prenotazione obbligatoria). Palchi Laterali e Loggione: 7 euro

ORARI BIGLIETTERIA

La biglietteria del teatro resterà aperta  il giorno di spettacolo dalle 18.00 ad inizio spettacolo

INFO:

Teatro Comunale di Novoli (Le)

Piazza Regina Margherita

Tel: 340.3129308 – 340.3769613 – 3200119048

teatrocomunaledinovoli@gmail.com

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleCittà tra le mani: un progetto per una cultura più accessibile in tutti i sensi (2)
Next articleA Novoli, grande affluenza alla lezione della Croce Rossa sulle manovre di disostruzione delle vie aeree pediatriche