Locomotive Jazz Quartet: i binari del jazz portano al Lido di Venezia

0
343

Biennale di VeneziaVenezia“Sarà una sorta di ‘Jazz Suite’ tra musica scritta e musica improvvisata – spiega Raffaele Casaranolasciando ai musicisti la libera interpretazione di quel momento. Un viaggio dove la musica non farà altro che ‘raccontare’ emotivamente le immagini e gli stati d’animo”. Questa sera, protagonisti  della preapertura della 71ma Mostra del Cinema di Venezia, Raffaele Casarano ed il Locomotive Jazz Quartet.

Il mitico Locomotive Quartet, composto da Raffaele Casarano (alto e soprano sax, live electronics), Mirko Signorile (piano), Marco Bardoscia (contrabbasso, live electronics) e Marcello Nisi  (batteria), accompagnerà la proiezione della versione restaurata di “Maciste alpino” (1916, 97’) di Luigi Maggi e Luigi Romano Borghetto con l’esecuzione di musiche dal vivo. La pellicola, restaurata in occasione del Centenario della Grande Guerra, sarà la prima proiezione pubblica alla Sala Darsena, anch’essa completamente rinnovata e ampliata da 1300 a 1409 posti.raffaele casarano -no- 05 ph roberto cifarelli

È stato il direttore della Biennale Musica, il compositore leccese Ivan Fedele, nonché direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica Tito Schipa di Lecce, ad affidare l’esecuzione delle musiche al quartetto salentino.

Dopo Venezia, giovedì 28 agosto, Raffaele Casarano insieme a Boris Savoldelli e a Marco Bardoscia sarà ospite al Ravello Festival dove il trio presenterà il progetto jazz dedicato ai Pink Floyd e intitolato “The great Jazz Gig in the Sky”.

{loadposition addthis}