Lecce, il “bitume photofest”, arreda la città

0
244

Bitume 04-540x360Lecce – Si è aperto il 12 settembre e continuerà fino al 27 di questo mese il “Bitume Photofest”, primo festival urbano di fotografia contemporanea, con tanti ospiti e tante iniziative, che vedrà il capoluogo salentino cambiare volto.

Venerdì scorso c’è stata l’inaugurazione della mostra itinerante che intende portare l’arte fotografica a tutti i cittadini, in ogni luogo della loro città, così da permetterne l’espansione e la conoscenza.

Le fotografie sono esposte sui balconi dei palazzi antichi, delle abitazioni private, su superfici murarie pubbliche, portando il visitatore a seguirne le tracce e percorrere “un cammino”, facendosi trasportare dall’arte, dalle forme, dal ricordo, dai paesaggi ritratti in ognuno degli scatti proposti.

L’evento è stato realizzato grazie all’Associazione Culturale Positivo diretto di Lecce, con la collaborazione di Apulia Film Commission e il patrocinio del Comune di Lecce e della Camera di Commercio.

Le realizzazioni fotografiche sono di grandi artisti di fama internazionale come Giorgio Barrera, Julia Borissova, Michele Cera, Pio Tarantini e, non ultimo, Ren Han, fotografo cinese, cui il festival dedica un talk che si terrà presso il Cineporto domenica 14 settembre alle ore 19.00.

“La fotografia dovrebbe essere una rappresentazione dell’istinto”: prendiamo in prestito l’affermazione di Ren Han per chiudere, non troppo ermeticamente, in una frase il senso e la natura di questo festival.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleCamminiamo insieme per la vita (2)
Next articleL’analisi: punto guadagnato o due punti persi?