“Le cose possibili”, Interno Poesia promuove un crowdfunding per il libro di Martina Germani Riccardi

0
476

Le cose possibiliCoinvolgere, per rendere protagonisti scrittori e lettori insieme, in un processo partecipativo che parte dal basso. Queste le premesse per il nuovo progetto di crowdfunding: una raccolta fondi sul web, che ha come scopo la pubblicazione della raccolta di poesie “Le cose possibili” di Martina Germani Riccardi. La campagna è stata ideata e promossa da Interno Poesia, blog, fondato da Andrea Cati, per la promozione e divulgazione della poesia contemporanea, del ‘900, edita e inedita, italiana e straniera, in collaborazione con Produzioni dal basso. Da questa iniziativa è nato Interno Poesia Editore, progetto editoriale dedicato alla promozione  della poesia attraverso la nuova collana Interno Libri.

La redazione è così composta: Maria Grazia Calandrone, Andrea Cati, Claudio Damiani, Mario De Santis, Valerio Grutt, Franca Mancinelli, Giovanna Rosadini, Andrea Sirotti. 

Attraverso la donazione e l’adesione al progetto, sarà possibile, dunque, prenotare una o più copie del libro “Le cose possibili” e in base all’offerta presentata, saranno rese disponibili delle speciali ricompense. Maggiori informazioni sono rinvenibili sul sito produzionidalbasso.com

Dalla prefazione di Valerio Grutt

“Martina Germani Riccardi canta la sorpresa dell’essere, del sentire, dello stare insieme alle cose del mondo. La sua è una scrittura che genera, dove tra sbalzi e tuffi in profondità, ogni cosa diviene specchio dell’interno con l’esterno, del niente con il tutto, dell’universo con se stessa. Con grazia e leggerezza Martina ci porta alla continua ricerca della matrice, dell’attimo che tiene dentro tutto il tempo. E lo fa senza orpelli concettuali o filosofici, come un piccolo oracolo pop rock, con una voce contemporanea e fresca, che chiama la vita e mette a fuoco ogni dettaglio del giorno. In questo canzoniere del bene c’è una sincerità senza veli, una semplicità mai macchiata dalla retorica, ogni trovata non è mai fine a se stessa, in ogni piccolo gioco batte il gioco grande della vita con le sue passioni e i suoi dolori, con le mancanze e le conquiste…”