Roghi nelle campagne fra Novoli e Carmiano. I residente: “Le Istituzioni intervengano con provvedimenti preventivi e mirati”

0
1149

Novoli (Le) – Un incendio di vaste dimensioni si è sviluppato ieri a Novoli, nella immediata periferia Est del paese e più precisamente nella zona denominata “Badia-Bernardini”. Diversi i terreni coinvolti e danneggiati dai roghi, un danno inferto ad oltre un ettaro di estensione.

A dare l’allarme i residenti nella zona che, già intorno alle 10 di ieri mattina, si sono accorti di quanto stava accadendo e del rapido propagarsi delle fiamme che minacciavano terreni ed abitazioni circostanti. I primi ad intervenire sul posto sono stati gli agenti della municipale di Carmiano (competenti per territorio) insieme agli uomini della locale Protezione Civile. Successivamente (ma abbastanza tardi per contenere i danni) sono giunti i Vigili del Fuoco di stanza a Veglie, purtroppo precedentemente impegnati a domare altre fiamme in altre zone del Salento.

In un primo tempo sono riusciti a porre rimedio ma, nel pomeriggio, intorno alle ore 15, le fiamme si sono riaffacciate (forse perché giacenti sotto la cenere) continuando la loro propagazione fintanto l’incendio si è autoestinto.

Ignote le cause, al momento: autocombustione, dolo, non è dato stabilirlo con certezza. Di certo è che l’incuria dei terreni incolti, l’abbandono e l’inflazione dei rifiuti abbandonati selvaggiamente nelle campagne a ridosso dei confini comunali fanno si che questi problemi divengano inevitabili. Nonostante, infatti, le ordinanze comunali, molti proprietari continuano a fare “orecchie da mercante” non intervenendo per tempo, a discapito di quanti vivono in determinate zone del circondario cittadino e, ineluttabilmente, ogni anno devono letteralmente difendersi da tanta sordità.

Sono proprio questi cittadini che alzano la voce contro tanta insensibilità: occorrono interventi risoluti e immediati per garantire pulizia e sicurezza sul territorio senza fare sconti a chi non ottempera alle disposizioni di legge.

“La questione roghi – scrivono in una nota – è tutt’altro che risolta, in questi giorni un susseguirsi di eventi ha portato ad una recrudescenza del fenomeno, comportando aria irrespirabile e malsana. Facciamo appella al Sindaco di Novoli ed al Commissario Straordinario nel Comune di Carmiano perché si adoperino per un’attività preventiva mirata, soprattutto prestando maggiore attenzione ai terreni incolti, spesso pregni di rifiuti, che vengono puntualmente dati alle fiamme. Crediamo che per la mitigazione del fenomeno occorra una cabina di regia istituzionale, che possa coniugare e coordinare le forze disponibili, al fine di non vanificare tutti gli sforzi fatti, altresì non dobbiamo in nessun modo abbassare la guardia su questo fenomeno, altrimenti sarebbe come averlo accettato”.