Maltempo, Salento nell’occhio del ciclone

0
437

MaltempoIl ciclone Nettuno, così ribattezzato dagli esperti, non sembra voler dare tregua al Salento, almeno non fino a domani. Il maltempo, che in queste ore ha interessato l’area salentina, si è presentato con forti raffiche di vento e pioggia abbondante, per fortuna, questa volta, senza provocare ingenti danni.

I comuni salentini, per la maggior parte, si erano attrezzati, in virtù dell’allerta meteo lanciata nei giorni scorsi dagli stessi, comunicando alla cittadinanza i rischi e i comportamenti da adottare.

Come detto in precedenza, i danni sono limitati, ma c’è da segnalare l’intervento dei vigili del fuoco per liberare alcune auto rimaste bloccate nei sottopassi; a Lecce, in via Lupiae, nei pressi del comando dei Carabinieri, è caduto un albero che ha travolto le auto parcheggiate nell’area circostante. La caduta di un secondo albero ha occupato entrambe le corsie sulla Lecce – San Cataldo, mentre la caduta di un terzo arbusto ha invaso la corsia sulla san Cataldo – San Foca, all’altezza del villaggio Campoverde. Disagi e difficoltà si sono registrati nelle zone di Leverano e Gallipoli, com’era del resto accaduto nella scorsa ondata di maltempo, dove piogge precipitate copiosamente hanno provocato, ancora una volta, allagamenti in varie strade.

Pare, purtroppo, che la perturbazione non sia ancora finita , perchè le previsioni lanciano massima allerta nelle prossime ore per Puglia, Basilicata, Molise e Calabria. Mentre per il prossimo fine settimana, in occasione della festività dell’Immacolata, ci attenderà una forte ondata di gelo.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleL’analisi: colpi di genio e tanto sacrificio, il Lecce è sempre più squadra
Next articleSquinzano, approvato il bilancio… “…non c’è un futuro da immaginare e non ci sarà da divertirsi”