Esplode un petardo, a Torre Lapillo: nel mirino una villetta di una coppia novolese

0
903

Carabinieri artificieriTorre Lapillo (Le) – Un avvenimento strano, un atto vandalico senza nessuna spiegazione logica quello che è stato denunciato questa mattina ai Carabinieri del Comando di Campi Salentina; è accaduto a Torre Lapillo in via Racale dove ignoti hanno collocato, sulla porta di una villetta, un ordigno di piccole dimensioni, sembrerebbe una bomba carta, confezionato con 100 grammi di polvere pirica che ha provocato danni di lieve entità.

L’abitazione estiva è di proprietà di una coppia di coniugi di Novoli, lei commerciante e lui architetto che, avvisati dai vicini di casa (che abitano anche d’inverno nella marina salentina), hanno provveduto a denunciare il fatto, riferendo ai militari di non aver mai ricevuto minacce di nessun genere. L’entità dell’esplosione è stata così “sorda” da non creare nessun allarme nei vicini che si sono accorti del fatto soltanto quando sono passati vicino all’abitazione, questa mattina intorno alle 10.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleSport e civiltà … binomio non sempre scontato
Next articleE tu faresti il “Chicken sexers”?