Scorrano, il Salento stupisce ancora grazie alle luminarie in onore di Santa Domenica

0
551

SantaDomenica01Scorrano (Le) – Ieri l’ultimo atto di uno spartito che ha lasciato tutti a bocca aperta, a Scorrano, nel cuore del Salento. La magia, tanto attesa, delle luminarie dei maestri, celebri ormai a livello internazionale, anche quest’anno non ha deluso i tantissimi fedeli e curiosi che hanno avuto la possibilità di visitare la piccola cittadina.

Una festa che sebbene abbia ormai conquistato lustro e sfarzo negli ultimi anni, ha delle origini ben più profonde. Secondo la leggenda Santa Domenica apparve in sogno sulle mura del paese, ad un’ anziana, annunciandogli che voleva liberarlo dal flagello della peste e divenire la protettrice del paese.

La Santa raccomandò all’anziana donna di comunicare il sogno all’arciprete e chiese che tutti i salvati dalla terribile malattia accendessero una lampada ad olio sulle finestre, facendo così conoscere l’evento straordinario a tutto il paese. In poco tempo la peste fu totalmente debellata, ed il paese incominciò a brillare grazie alle luci degli numerosi fedeli.

Quest’anno le ditte coinvolte sono state cinque e hanno visto per la prima volta confrontarsi i maestri salentini con i maestri baresi e salernitani: MarianoLight (Corigliano d’Otranto), Mariano Luminarie (Scorrano), Salento Luminarie (Giurdignano), la ditta Paulicelli Light Design (Capurso) e Luminarie De Filippo (Salerno).

{gallery}Gallerie/SantaDomenicaScorrano{/gallery} 

Gli spettacoli si sono susseguiti alternandosi per tutta la serata, in un trionfo di luci, colori, fede e tradizione.