Mons. Seccia il 27 marzo nel cimitero di Lecce per recitare un’orazione di suffragio

0
89

Lecce –  In seguito alla proposta della Conferenza Episcopale Italiana che invita tutti i Vescovi italiani a recarsi in un cimitero della Diocesi per pregare per tutte le vittime del Coronavirus (COVID-19), anche Mons. Michele Seccia, Arcivescovo metropolita di Lecce, Venerdì 27 marzo alle ore 11 si recherà presso il Cimitero Comunale di Lecce per recitare un’orazione di suffragio per tutti i fratelli defunti della Diocesi e dell’Italia intera.

Vi chiedo – scrive Seccia in una nota inviata ai presbiteri – non potendo avervi accanto fisicamente, di essermi vicino nella comunione dello Spirito e di rendere ancora più significativo questo gesto attraverso il suono delle campane a lutto in tutte le chiese della Diocesi, venerdì 27 marzo alle ore 11. Insieme innalziamo lo sguardo al Crocifisso e invochiamo la speranza consolante della Risurrezione”.

Poi raccomanda: “Non dimentichiamo di rendere partecipi anche i fedeli: sarà possibile seguire questo breve momento di preghiera in diretta sul portale web di Portalecce”.

Seccia ricorda, inoltre, che mercoledì 25 marzo, Solennità dell’Annunciazione del Signore, alle ore 12, al suono delle campane delle chiese, l’intera comunità diocesana si unirà a Papa Francesco, per recitare insieme la preghiera del “Padre Nostro”, segno di unità e di speranza per il mondo intero.

Sempre mercoledì 25 marzo, alle 21 su TV2000, sarà trasmesso il Santo Rosario, “al quale – conclude il prelato – siamo chiamati ad unirci dalle nostre case per sentirci più vicini in questo tempo di lontananza fisica e di emergenza per tutto il Paese”.