“Le congiunzioni della distanza”, l’ultimo romanzo di Mimma Leone in anteprima giovedì 8 novembre a Guagnano

0
32

Guagnano (Le). Esce in libreria il 16 novembre per Alter Ego Edizioni “Le congiunzioni della distanza” della scrittrice e giornalista Mimma Leone (collana Spettri, pp. 200, euro 14), che verrà presentato in anteprima giovedì 8 novembre alle ore 19 presso la Sala Consiliare “Aldo Moro” in vico Ceino. All’evento interverranno Claudio Maria Sorrento, sindaco di Guagnano, e la giornalista Silvia Di Dio in qualità di moderatrice. Le letture di brani del romanzo verranno affidate ad Alessandra Spedicato, con incursioni musicali e degustazione enogastronomica durante la serata.

Somma di più romanzi, un giallo, una storia di formazione, un memoir, “Le congiunzioni della distanza”narra di Ginevra, affascinante antropologa che vive a Venezia. La vita della donna ruota attorno al lavoro e al rapporto mai risolto con Davide, l’ex compagno, mentre le lettere di Anna Palumbo, amica d’infanzia, rappresentano il filo indissolubile che la trattiene a un passato mai dimenticato, nel Salento assolato degli anni Settanta.
Un giorno, proprio dal profondo Sud, irrompe la telefonata di Antonio, poliziotto e vecchia conoscenza di Ginevra: Anna è scomparsa nel nulla. Gli unici indizi sembrano partire dalla Baia del Diavolo, uno dei luoghi più misteriosi delle coste salentine. Nella terra che l’ha vista nascere e andare via, Ginevra si abbandonerà ai ricordi, immergendosi in un tempo deformato dalla memoria, e riesumato dalle parole di una vecchia amica.
“Le congiunzioni della distanza” è un thriller psicologico intrigante, dalle aspirazioni fortemente letterarie, nel quale l’incidente scatenante è solo il pretesto di un’opera ambiziosa, intima, necessaria. Un viaggio verticale dentro gli snodi della mente umana, un’analisi spietata e meravigliosa del rapporto che può legare due donne, un’immersione corale nelle lacune e nei vuoti che solo il tempo può generare.


Mimma Leone è laureata in Filosofia. Ha seguito i corsi di regia, sceneggiatura e comunicazione presso la Scuola di Cinema diretta da Giuseppe Ferrara, a Brindisi. Ha conseguito il patentino di giornalista pubblicista lavorando per “Salento Informa”. Ha scritto una colonna sonora per la Omnia Production di Roma e diversi brani musicali con il cantautore Seba e con il dj producer Crazymind. Nel 2014 ha esordito con la raccolta di racconti brevi Il mare per le conchiglie, che ha ottenuto numerosi premi, tra i quali il “Marchio Microeditoria di Qualità 2015” e il Premio “Ecce Dominae”. Nel 2015 ha pubblicato “L’angelo imperfetto”, racconto lungo inserito nell’antologia “Salento quante storie: 3”. Da gennaio 2018 è direttrice editoriale di “Rivista ea”, giornale di arte, filosofia, psicologia e letteratura, ed entra a far parte della redazione di “Paise Miu”, testata giornalistica salentina.