‘Io Gioco legale’: all’Università del Salento si parla di sport e di etica. Un convegno e incontri calcistici per educare alla legalità

0
1006

Ateneo LecceLecce – Sport e università si incontreranno lunedì 16 maggio 2016 nell’iniziativa ‘Io Gioco legale’, ideata con lo scopo di educare alla legalità e al ‘fair play’ le nuove generazioni. Un evento che si svolgerà presso l’aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza, situata nel complesso Ecotekne, a partire dalle ore 9.30 e che, con una formula originale ed inedita, unirà lo sport, l’insegnamento scolastico e l’ambito universitario per parlare di etica e di rispetto delle regole.

Coinvolti non solo gli accademici, ma anche gli studenti degli istituti superiori, precisamente delle scuole “Calasso”, “Palmieri” e “Fermi” di Lecce, “Da Vinci” di Maglie e altre ancora. È soprattutto a loro che si rivolgono i principali promotori dell’evento, ossia Luana De Mitri, Delegata Provinciale LND/FIGC, il componente Andrea Tafuro e il docente universitario Luigi Melica, con il nobile intento di ‘orientarli’ verso il comportamento leale, non solo in ambito sportivo, ma anche in quello sociale e scolastico.

Durante l’incontro, organizzato in collaborazione con l’Università del Salento e il Cus di Lecce, si cercherà di porre attenzione sulla violenza nei campi di calcio, sui comportamenti aggressivi giovanili, sul rispetto delle regole nell’ambito scolastico, mettendo in risalto gli aspetti positivi dello sport e dell’osservanza dei regolamenti e dell’avversario.

Davvero numerosi e di prestigio i relatori che interverranno durante il convegno, il quale verrà introdotto dal Prefetto di Lecce Claudio Palomba, dall’Assessore allo Sport del Comune di Lecce Nunzia Brandi e dal Presidente Onorario dell’US Lecce Saverio Sticchi Damiani. Non mancheranno i saluti del Rettore Vincenzo Zara e del Direttore Generale dell’Università del Salento Emanuele Fidora.  

A questi seguiranno Vito Tisci, Presidente Nazionale Settore Giovanile e Scolastico FIGC, Luana De Mitri, Delegata Provinciale LND/FIGC, Maurizio Gialluisi, Dirigente AIA, Antonio Damato, Arbitro CAN Serie A, Roberto Rella, Presidente CUS Lecce, Maria Pia Dei Medici, Presidente del Consiglio degli Studenti UniSalento, e Marcello Gatto, Componente del Consiglio di Amministrazione UniSalento. Concluderà l’evento l’Arcivescovo Domenico D’Ambrosio, mentre a   moderare sarà il professor Luigi Melica.

Ma essi non saranno i soli a far parte di questa manifestazione: ai già citati ospiti di rilievo si aggiungeranno i giocatori di calcio considerati le “vecchie glorie” del Lecce, i quali consegneranno agli studenti delle scuole superiori venti magliette “Io gioco legale”. La consegna delle maglie sarà curata del Presidente FIGC/Sgs Vito Tisci e condotta da Mario Russo.

Nella seconda parte della giornata, dalle 15 in poi, si passerà dalla teoria alla pratica con un quadrangolare di calcio che si svolgerà nei vicini impianti sportivi del CUS Lecce. Protagoniste dell’incontro le squadre composte dagli studenti del Liceo Scientifico “Da Vinci” di Maglie e del Liceo Classico “Palmieri”, dell’ITC “Calasso” e dell’IISS “Fermi” di Lecce. Le partite saranno arbitrate dagli studenti UniSalento della squadra rappresentativa dell’Ateneo ai Campionati universitari nazionali, che si svolgeranno a giugno a Modena e Reggio Emilia.

È, di certo, questo, un evento che si pone come un metodo educativo alternativo, perfettamente pensato in uno dei luoghi fondamentali per la formazione dell’individuo come quello universitario, e trasmesso attraverso uno degli sport più amati di sempre, in particolare dai giovani, ossia il calcio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce-Bassano: le pagelle. Surraco decisivo, Caturano cinico
Next articleLecce: Bassano domato e semifinali conquistate