Il 3 agosto riparte l’avventura per gli scout novolesi

0
172

Novoli (Le) – Dopo lo stop forzato dell’estate 2020, ritorna il tanto atteso Campo estivo degli scout novolesi, per una settimana immersi nel verde del Pollino.

Riparte l’avventura per il gruppo scout CNGEI Sezione “Stefano Costa” di Novoli, alla ricerca di quella normalità che la pandemia ha lasciato per strada. Non a caso, il tema del campo sarà “Respira questa libertà.”

La location scelta per ripartire sarà l’Agriturismo “Acacia” a San Costantino Albanese, piccolo paese della provincia di Potenza, nel cuore del Parco Nazionale del Pollino, immersi nel verde e nel silenzio della campagna lucana, lontano dal rumore del mondo. Qui è previsto, dal 3 all’8 agosto, il campo di Lupetti e Lupette del Branco Messua e quello di Esploratori ed Esploratrici del Reparto La Taranta della gruppo novolese.

Il Covid ha costretto tutte le associazioni che si occupano di formazione a ripensare le proposte estive. E anche gli scout si sono mossi in largo anticipo: “Abbiamo lavorato per mesi per cercare la struttura e il campo adatti a soddisfare le indicazioni contenute nei protocolli anti-Covid che regolamentano le attività educative – dichiarano i responsabili della sezione novolese – Quindi tamponi prima della partenza, spazi aperti, cameroni adatti, tende grandi con capienza più che dimezzata, organizzazione a bolle. Abbiamo lavorato con tutte le forze per organizzare un campo, che possa essere strutturato quanto più possibile come quelli organizzati fino al 2019, prima della pausa forzata del 2020.”

Gli scout novolesi non hanno mollato in tutti questi mesi, proseguendo le attività intraprese anche durante il periodo più duro della pandemia, svolgendo attività all’aperto, con mascherine e distanziamento e nel rispetto di tutte le misure anti Covid; oppure con le attività online nei momenti più critici.

È stato un modo per rispondere alle esigenze dei ragazzi, al loro bisogno di socialità e di rapporto con i loro coetanei. Lo scautismo – proseguono i responsabili – è stare al fianco dei nostri ragazzi e aiutarli nella loro crescita, accompagnandoli in questo difficile momento, che ha messo in discussione la loro, ma anche la nostra capacità di sognare. Noi siamo sempre più convinti di aver fatto la scelta giusta, come ce lo dimostra la partecipazione dei nostri giovani scout che è stata elevata, oltre ogni aspettativa”.

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articlePorto Cesareo, “Il mare per tutti”: al via il progetto per l’accessibilità della spiaggia ai diversamente abili
Next article“Nemo Mangiaplastica” torna sulla spiaggia di Torre Specchia e prossimamente anche a San Foca. Pronti anche i “Diana mangiamozziconi”