Da stanotte, lancette indietro: arriva l’ora solare

0
210

Ora-solare-2013

Eccoci pronti per l’ora solare e, con essa, per tutti i consigli affinché il passaggio sia privo di “traumi”.

Nella notte fra sabato 25 e domenica 26 ottobre, farà ritorno l’ora solare: orologi indietro di un’ora, dunque, e, al contempo, un’ora guadagnata al nostro sonno. 
Tuttavia, questo privilegio, potrebbe non bastare. Infatti, è oramai accertato che lo spostamento ha non pochi effetti negativi sull’umore e la suscettibilità in particolare.

Le giornate saranno più “corte” e questo cambiamento di luce condizionerà almeno il 25% della popolazione, soprattutto nelle fasce d’età più deboli (anziani e bambini), con effetti molti simili a quelli di un jet lag.

Tra i principali effetti del ritorno all’ora solare, cambi d’umore, insonnia e depressione. L’incidenza del cambiamento si registra soprattutto sulle abitudini. 

Tuttavia, i modi per evitare l’insorgenza di “traumi” esistono. Gli esperti sostengono che è opportuno evitare alcol e pranzi o cene luculliane. MODERAZIONE, dunque, è la parola d’ordine. Un buon esercizio sarebbe stato allenarsi, gradualmente, nei giorni precedenti lo spostamento delle lancette: anticipare il pranzo di 15 minuti, poi mezz’ora, poi un’ora e, con lo stesso sistema, andare a letto prima, la sera.

Un’altra cosa importante riguarda la luce. Questa influenza il nostro corpo come un segnale che gli dice di restare attivo. Perciò sarà meglio esporsi al sole al mattino, utilizzando luci artificiali quando farà buio presto.

{loadposition addthis}

 

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIL SONDAGGIO DI PAISEMIU: chi sarà il prossimo Sindaco di Novoli ?
Next articleLecce e Matera unite dalla volontà di fare la differenza