La Scuola per “Puliamo il mondo”

0
486

Puliamo il mondo

ScolariNovoli (Le) – In considerazione dell’alto valore educativo che riveste l’iniziativa “Puliamo il mondo”, promossa da Legambiente e dall’Amministrazione Comunale di Novoli, l’Istituto Comprensivo di Novoli partecipa alla manifestazione, fissata per sabato 28 Settembre p.v., con gli alunni delle terze e quarte di Scuola Primaria.

La Scuola ha aderito all’iniziativa nella piena convinzione di essere una delle agenzie educative del territorio che contribuisce alla formazione dei cittadini del mondo consapevoli, responsabili e critici, che sappiano convivere con il loro ambiente e sappiano modificarlo in modo creativo e sostenibile, guardando al futuro.

Lo sviluppo dell’Educazione ambientale è una delle principali finalità della Scuola in quanto porta i bambini, poi ragazzi, giovani e adulti, a scoprire che il territorio è costituito da elementi interrelati, direttamente o indirettamente, e che l’intervento su qualunque di essi si ripercuote a catena su tutti gli altri a livello locale e globale. Nel contempo, lo rende consapevole del fatto che ciascuno e, quindi anche lui stesso, è parte attiva e responsabile dell’ambiente in cui vive.

Indubbiamente la Scuola, l’Amministrazione Comunale, Legambiente ed le altre Associazioni del Territorio fanno dell’impegno civico in campo ambientale un momento fondamentale del percorso educativo ed offrono ai ragazzi la possibilità di utilizzare le competenze acquisite in un contesto dinamico e concreto, di esprimere se stessi e di costruire valori condivisi con la comunità.

Il Comune di Novoli, coinvolgendo la Scuola con l’iniziativa “Puliamo il mondo” ha inteso promuovere, partendo dai  più giovani, la tutela ambientale e la salvaguarda del territorio. Per questo ha  voluto organizzare insieme alle Associazioni novolesi operanti, ai vigili urbani e le guardie ambientali dell’Associazione “A.N.T.A.” una uscita per effettuare un’esplorazione e un monitoraggio ambientale sul territorio stesso.

Per ragioni di sicurezza dei ragazzi non sarà consentito di intervenire manualmente nella pulizia delle aree destinate. Gli alunni si limiteranno ad annotare sui quaderni le varie problematiche di natura ambientale corredandole da eventuali segnalazioni fotografiche.

L’auspicio è poter ripetere l’iniziativa anche il prossimo anno, intervenendo in maniera ancora più coinvolgente sul territorio.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleDa Assisi una lettera aperta a Papa Francesco
Next articlePuliamo Novoli – L’Assessore Palomba: “la tutela dell’ambiente è soffocata dalla nostra passività”